Rubano rame sulla ferrovia: tre persone in manette

Rubano rame sulla ferrovia: tre persone in manette

285 views
0
SHARE

Agenti della Polizia di Stato appartenenti all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e Commissariato di Pubblica Sicurezza “San Lorenzo” hanno arrestato Umberto Catanzaro 24enne, Rosario Caravello 25enne e Vincenzo Machì 53enne, tutti palermitani, responsabili del reato di furto aggravato in concorso.

Ieri mattina, intorno alle ore 10, su disposizione della locale sala operativa, i poliziotti si sono recati presso un passaggio a livello, in via Tommaso Natale, dopo che alla linea di emergenza “113”, era stato segnalato un furto in atto ad opera di quattro persone lungo la rete ferroviaria.

Giunti sul posto, gli agenti hanno percorso la rete ferroviaria in direzione della stazione “Cardillo” e, dopo pochi istanti, hannoindividuato quattro persone (corrispondenti alle descrizioni precedentemente ricevute) armeggiare su alcuni cavi metallici. I malviventi, una volta scoperti, si sono dati alla fuga, inseguiti dagli agenti a piedi sulla strada ferrata.

Durante le prime fasi della fuga, uno dei quattro fuggitivi è stato catturato ed identificato per Vincenzo Machì. Quest’ultimo, separatosi dal gruppo dei complici, aveva cercato di raggiungere la propria autovettura.

 

Altri due, dopo un lungo inseguimento, sono stati raggiunti, bloccati e identificati per Rosario Caravello e Umberto Catanzaro. Il quarto complice è, invece, riuscito a far perdere le proprie tracce.

Da un sopralluogo effettuato, lungo la rete ferroviaria, sono stati rinvenuti, anche nelle immediate vicinanze delle autovetture dei malviventi, diversi cavi d’acciaio, raccolti in quindici bobine, che contestualmente sono state restituite alla ditta che sta svolgendo lavori per conto delle Ferrovie dello Stato.

Sull’autovettura di Catanzaro, sono stati rinvenuti gli attrezzi utilizzati per il furto e dei cavi in rame. Il materiale ed i veicolo utilizzato sono stati posti sotto sequestro penale.

I tre malviventi, arrestati per il reato di furto aggravato in concorso, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari.
In sede di direttissima gli arresti sono stati convalidati.
Ricerche sono in corso per risalire all’identità del quarto componente della banda.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *