IN EVIDENZA

Sambuca di Sicilia, da “Borgo dei Borghi” a star di Airbnb

E’ l’intreccio tra diverse culture, quella araba e quella europea, ad aver convinto i fondatori della piattaforma di Airbnb a puntare sul comune siciliano di Sambuca di Sicilia, borgo piu’ bello d’Italia nel 2016 e ora al centro di un progetto di riqualificazione della piattaforma internazionale di home sharing.

Nei locali del museo archeologico, a Palazzo Panitteri, la piattaforma di hosting realizzera’ una struttura ricettiva che sara’ inaugurata nella primavera 2018.

“Insieme al sindaco e all’amministrazione comunale ci siamo autocandidati – spiega Giuseppe Cacioppo, vicesindaco di Sambuca, intervenuto alla presentazione a Palermo – avevamo diversi siti e strutture interessanti, ma alla fine con questa scelta eravamo sicuri di vincere, per noi si tratta di un secondo ‘borgo dei borghi’: la struttura del ‘600 sorge sulla vecchia cinta muraria della citta’ araba dell’antica Zabut, oggi Sambuca, con vista sul giardino e un ingresso autonomo. Una sovrapposizione di stili che insieme alle caratteristiche culturali, ambientali e architettoniche di pregio fanno di Sambuca il borgo ideale per Airbnb, anche per l’assetto particolare del territorio, circondato da vigneti e uliveti e per la coesione della comunita’ sambucese, che si salda all’accoglienza e alle sue origini arabe”. Il tema della stratificazione culturale fara’ da perno a un’installazione artistica e a un progetto di interni. Dall’amministrazione sperano in un ritorno per l’ economia locale, ma soprattutto di immagine. “Oggi i creativi di Airbnb – aggiunge il vice sindaco – saranno a Sambuca, dopo un precedente sopralluogo del sito fatto circa 15 giorni fa dai loro osservatori e responsabili del progetto. Il progetto poi si articolera’ in un protocollo di intesa e una convenzione e il ricavato della vendita andra’ alle casse comunali e sara’ reinvestito per rigenerare l’economia locale”.

A Sambuca sara’ ricavato un appartamento di pregio, ricalcando quanto fatto a Civita di Bagnoregio con la storica “Casa Greco” trasformata in casa d’artista per preservare il sito, patrimonio Unesco. Una forma di tutela dei luoghi e della memoria che ha piu’ volte sottolineato lo stesso Joe Gebbia, il fondatore di Airbnb che ha origini siciliane: “In America i giovani hanno sempre meno memoria e possibilita’ di contatto con cio’ che e’ antico – ha detto – noi vogliamo saldare la tecnologia ai valori della storia e della comunita’ locale, che poi sono anche i nostri valori”. I dettagli dell’operazione saranno al centro di una conferenza stampa sui tre borghi italiani interessati dal progetto di riqualificazione che sara’ inaugurato la prossima primavera. [Ansa]

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top