Scandalo Catania calcio: 5 partite sospette; rischio retrocessione in LegaPro

Scandalo Catania calcio: 5 partite sospette; rischio retrocessione in LegaPro

0
SHARE
Una recente formazione del Catania calcio

“Il rischio di invalidare il campionato non esiste. Per definizione la responsabilità è individuale, quindi risponde chi paga”. Così il presidente della Lega di Serie B Andrea Abodi in merito alla possibilità che l`inchiesta che ha colpito alcuni dirigenti del Catania possa invalidare il campionato di Serie B appena concluso. “La situazione è circoscritta, anche se indubbiamente c`è un`incidente sulla competizione stessa. A questo punto mi auguro soltanto che, al di là della competizione che si è appena chiusa, si possa riaprire la nuova sotto gli auspici migliori e che ci sia un processo che velocemente ci consenta di iniziare la competizione”.

Intanto si apprende che sarebbero cinque le gare del Catania al centro dell’inchiesta su presunte partite ‘comprate’ dalla società etnea per evitare la retrocessione della squadra dalla Serie B. Al momento non sono indagati ne’ giocatori ne’ dirigenti di altri club, ma la Procura di Catania starebbe vagliando la posizione di alcuni di loro alla luce di intercettazioni telefoniche eseguite dalla polizia di Stato e confluite nel fascicolo. Gli unici indagati del Catania sono i tre agli arresti domiciliari: Pulvirenti, Cosentino e Delli Carri.

Cosa rischia il Catania calcio alla luce delle risultanze dell’inchiesta?

Fonti autorevoli ed accreditate spiegano che sul piano sportivo la frode comporta la responsabilità diretta della società quindi non è peregrino ipotizzare la retrocessione in LegaPro del Catania calcio con l’aggravio di alcuni punti di penalizzazione. Un caso analogo si è registrato con il Lecce qualche anno fa.

 

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *