Schiaffi, minacce e maestre violente, i genitori: “Abbiamo paura”

Schiaffi, minacce e maestre violente, i genitori: “Abbiamo paura”

0
SHARE

Schiaffi, strattoni e minacce verbali erano all’ordine del giorno alla scuola “Capitano Polizzi” di Partinico, in provincia di Palermo, dove tre maestre sono finite in manette. Ad inchiodare le donne sono stati i video della Guardia di Finanza che mostrano con spietata crudezza i loro modi aggressivi, che non hanno risparmiato neanche un ragazzino disabile. I magistrati parlano di “sofferenze fisiche e morali intollerabili” subite per mesi dai bambini all’insaputa dei genitori, che oggi danno sfogo alla loro rabbia e allo sconcerto. “E’ un fatto sicuramente increscioso – ha detto un papà dopo aver lasciato il figlio a scuola -. Dalle maestre non ce lo aspettavamo. Siamo tutte scioccate. Increduli. Non doveva succedere. Assolutamente no. Il cuore ci piange”. “Non c’è niente da dire – fa eco un altro genitore -. Solo vergogna. C’è solo da vergognarsi. Viene rabbia, perchè non si può accettare una cosa del genere”. Per le mamme dei piccoli, “i bambini sono terrorizzati. E’ paventoso. Perché la prima scuola è il primo posto in cui i bambini dovrebbero stare al sicuro”. “Io sono sconvolta – dice una donna -. Mio figlio va in quarta. I bambini non si toccano. Se non hanno la pazienza di fare le maestre si stanno a casa. Ci vuole pazienza per educare i bambini, ma non così. Non si devono permettere completamente”. Qualcuno, poi non nasconde la propria incredulità: “Per me erano delle maestre squisite. Mi sono sempre trovato benissimo con loro. Non avrei mai potuto immaginare una cosa del genere”. La preside, Rosa Maria Rizzo, appena nominata dirigente scolastica dell’istituto, ha preso le distanze dagli episodi accaduti prima del suo arrivo, preferendo piuttosto esprimere la propria vicinanza alle famiglie. “Stigmatizzo in maniera forte e precisa – ha detto la docente -. I bambini nella scuola vanno sempre e comunque tutelati. E’ una scuola ferita e offesa da una disgrazia. E’ un dramma. Sono qui in questa scuola a presidiare, e dire che se anche li conosco da poco, me ne prendo cura e metterò in atto tutte le procedure perchè ci sia un colloquio continuo con i genitori. Un controllo. Lo farò ancora di più perchè c’è bisogno di questo”. Stamani, davanti al cancello della scuola, insieme alle mamme c’era anche il sindaco di Partinico, Salvo Lo Biundo, il quale ha invitato tutti a mantenere la calma, ed evitare un clima di caccia alle streghe. “C’è molta preoccupazione da parte di tutti – ha detto -. Bisogna rimanere con i piedi per terra. Siamo tutti scossi, ma dobbiamo avere fiducia negli educatori, non sono tutti così. C’è tanta gente che mette il cuore con i bambini”. Xpa 20160929T124718Z

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY