Sciacca, chiusa l’inchiesta a carico di Carmelo Marotta e delle sorelle

Sciacca, chiusa l’inchiesta a carico di Carmelo Marotta e delle sorelle

628 views
0
SHARE
L'arresto di Carmelo Marotta

La Procura della Repubblica di Sciacca ha chiusto l’inchiesta che vede coinvolti Carmelo Marotta, 45 anni, e le sorelle Rosalia, 51 anni, e Maria, 48 anni. L’ipotesoi di reato è di intestazione fittizia di beni e bancarotta fraudolenta in concorso. A carico di Marotta è stata condotta un’inchiesta dei carabinieri che hanno provveduto al sequestro preventivo di qute sociali e dell’intero compendio aziendale, compresivo di tutti i beni manteriali ed immateriali della società Edilmar Group srl, con sede a Sciacca. I beni sottoposti a sequestro avrebbero un valore stimato in 2 milioni di euro circa. econdo le indagini coordinate dalla Procura e dai Carabinieri di Sciacca, Carmelo Marotta, appena indagato per mafia nell’ambito dell’ inchiesta cosiddetta “Maginot”, avrebbe compiuto numerose operazioni per sottrarsi alle misure patrimoniali, trasferendo, tra l’altro, quote sociali e aziende alle sorelle.

Carmelo Marotta era stato accusato e condannato, con pena ridotta per  di essere stato il principale referente in Sicilia del boss di Campobello di Licata, Giuseppe Falsone. La riduzione della pena da 12 anni e 6 mesi a 4 anni è stata disposta dopo la riqualificazione del reato di associazione mafiosa in favoreggiamento. Riformata dunque la sentenza del Tribunale di Sciacca di primo grado da parte della Corte di Appello che ha anche assolto Marotta anche dall’accusa di procurati documenti per cambio di identità per non avere commesso il fatto. Marotta a seguito di questa sentenza e avendo già scontato la pena di 4 anni, sarebbe tornato in libertà se nello scorso mese di maggio non fosse stato raggiunto da ordine di custodia cautelare in carcere per intestazione fittizia di beni e bancarotta fraudolenta in concorso.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *