Sciacca, vicenda reparto Emodinamica, Iacono: “Fatto gravissimo”

Sciacca, vicenda reparto Emodinamica, Iacono: “Fatto gravissimo”

0
SHARE
Maria Iacono (PD)

“L’intervenuta interruzione del servizio di emodinamica presso il nosocomio di Sciacca costituisce un fatto gravissimo ed un disservizio intollerabile che non può in alcun modo passare sotto silenzio ma va al contrario affrontato e se possibile risolto con estrema urgenza”, dichiara l’onorevole Maria Iacono del Pd.

“Tale fatto è ancora più grave ove si pensi che diversi mesi fa e da più parti era stata pubblicamente denunciata la totale inutilizzazione della prima sala di emodinamica, paventando l’eventualità che, ove non si fosse intervenuti in tempo per ripristinarne la piena funzionalità, si sarebbe verosimilmente sovraccaricato oltre ogni limite accettabile l’uso della seconda sala, con il conseguente rischio che l’intero servizio prima o poi andasse in tilt; cosa che è puntualmente accaduta”.

Iacono ricorda le sollecitazioni dei medici: “Grave che nomn si sia tenuto nel debito conto l’allarme dei dirigenti medici responsabili”.

Probabilmente per la Iacono, “si sarebbe evitato questo gravissimo disservizio, che colpisce fra l’altro una delle indiscutibili eccellenze del servizio sanitario agrigentino e che negli anni ha salvato la vita a migliaia di persone”.

“Mi sono tempestivamente rivolta ai vertici aziendali dell’ASP Agrigentina- conclude Iacono- chiedendo la massima sollecitudine nel ripristinarne l’immediata fruizione. Ovviamente continuerò a vigilare ed incalzare le autorità preposte finché non una ma entrambe le sale non verranno riaperte e rese completamente fruibili, restituendo così al territorio un servizio ineliminabile per il diritto sacrosanto alla salute dei cittadini.”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY