Scippa una donna e la minaccia per telefono: arrestato tunisino

Scippa una donna e la minaccia per telefono: arrestato tunisino

0
SHARE

I Carabinieri di Comiso hanno arrestato un pregiudicato tunisino di 29 anni, Anouar Arfaoui, con l’accusa di estorsione e furto con strappo. L’uomo aveva scippato lo scorso 20 gennaio una donna rumena di 41 anni, R.M., residente a Comiso, riuscendo a portarle via le chiavi di casa e diversi documenti personali, tra cui il passaporto. Da quel momento ha iniziato a tempestarla di chiamate, dal tono minatorio, chiedendole la somma di 400 euro in cambio di quanto aveva sottratto.

La signora si e’ rivolta ai Carabinieri denunciando non solo lo scippo che aveva subito, ma anche le pressanti richieste. I militari hanno quindi teso la trappola al malvivente: l’uomo, dopo aver confabulato con la vittima, ha estratto una sacca con il maltolto ricevendo in cambio il denaro. I Carabinieri sono intervenuti e lo hanno bloccato, recuperando la refurtiva e le banconote. Il tunisino, gia’ noto con precedenti penali contro il patrimonio, e’ stato condotto in caserma e, dopo le formalita’ di rito, trasferito presso il carcere di RAGUSA.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY