Scoperto deposito auto rubate in un bosco, in manette i ricettatori

Redazione

Catania

Scoperto deposito auto rubate in un bosco, in manette i ricettatori

di Redazione
Pubblicato il Nov 15, 2016
Scoperto deposito auto rubate in un bosco, in manette i ricettatori

I Carabinieri  della Stazione di Pedara hanno arrestato, nella flagranza, il 48enne Carmelo Calderone ed il 32enne Mario Campione, entrambi di Trecastagni (CT), poiché ritenuti responsabili del reato di ricettazione.

unnamed unnamed

Carmelo Calderone

Carmelo Calderone

Mario Campione

Mario Campione

 

Ai militari sono bastati alcuni servizi di appostamento tra la fitta vegetazione della zona boschiva di “Tarderia”, agro di Pedara, per scoprire un deposito a cielo aperto di macchine rubate. I malviventi, approfittando di un vecchio rudere insistente in zona demaniale,  difficilmente accessibile all’essere umano, lo hanno trasformato in deposito di parti di auto rubate che pian piano venivano piazzate ai vari acquirenti.

La pazienza investigativa dei carabinieri ieri pomeriggio ha dato i frutti sperati quando in quella zona sono arrivate due autovetture, una Fiat Panda  ed una Fiat Punto, condotte dai due pregiudicati. Bloccate le auto con i rispettivi conducenti si è accertato che le stesse erano state rispettivamente rubate il 12 novembre scorso ad Acicastello (CT) ed a Catania. Le autovetture sono state restituite ai legittimi proprietari mentre l’area è stata sottoposta a sequestro in attesa che possa essere bonificata e che si possano inventariare le parti di autovetture ivi depositate.

Gli arrestati, in attesa della direttissima, sono stati relegati agli arresti domiciliari.


Dal Web


  • Catania

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Catania

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Catania

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Catania

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361