Scuola: domani prima campanella per studenti siciliani

Scuola: domani prima campanella per studenti siciliani

337 views
0
SHARE
Domani comincia il nuovo anno scolastico

Riaprono domani i cancelli della scuola per gli studenti della Sicilia, dando così il via all’anno scolastico 2015-2016 che nell’isola si concluderà il 9 giugno dell’anno prossimo.
Un anno scolastico, quello 2015-2016 che, come ha sottolineato il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia, Maria Luisa Altomonte, nel messaggio rivolto al mondo della scuola siciliana , “si apre in un momento particolare in cui la scuola italiana è al centro di un processo di cambiamento che, nelle intenzioni, non possiamo non definire epocale. La sfida, mi pare, sia quella di aiutare i nostri studenti a strutturare delle conoscenze e delle attitudini personali che li aiutino, lungo tutto il corso della vita, a padroneggiare l’incertezza, a sapere cosa fare anche quando non si sa che fare”. L’invito a “docenti, studenti, famiglie” è ad avere “maggiore fiducia nelle istituzioni scolastiche. Ai docenti – sottolinea Altomonte – chiedo, in special modo, di guardare al proprio lavoro in un’ottica di maggiore apertura e collaborazione continua, di scambio di esperienze e di professionalità”. “Alle famiglie – aggiunge Altomonte – chiedo di essere sempre più presenti nella cura del rapporto con la scuola dei propri figli e di assumersi pienamente le proprie responsabilità genitoriali, nella consapevolezza che alcune sfide educative, come quelle che riguardano la presenza dell’adolescente nel mondo dei social network, vanno curate insieme”. Un pensiero, infine, anche ai tanti minori arrivati sulle coste della Sicilia. “Alle scuole – ricorda Altomonte – tocca sovente un prima mediazione culturale e linguistica, indispensabile per un’integrazione piena e responsabile nella società europea ed occidentale. Un compito di grande responsabilità – sottolinea – che deve essere curato con la maggiore consapevolezza possibile, utilizzando le risorse didattiche ma anche la massima sensibilità di fronte all’enormità del dramma mondiale dei migranti”.
Complessivamente in Italia saranno oltre 8 milioni di studenti. Quest`anno, riferisce il Ministero dell’Istruzione, sono infatti 7.861.925 i ragazzi iscritti nella scuola statale, oltre 960.000 quelli delle paritarie. Nella scuola statale sono più di 1 milione gli alunni dell`infanzia, 2.583.514 quelli della scuola primaria, 1.649.408 gli studenti della secondaria di I grado e 2.628.648 quelli della secondaria di II grado. Oltre 216.000 gli alunni con disabilità. Complessivamente, le classi saranno 369.902 distribuite in 8.384 istituzioni scolastiche. Fra le regioni con più alunni, la Lombardia (1.185.662), seguita da Campania (920.964), Sicilia (763.529), Lazio (741.633).

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *