Agrigento

Serie C, una generosa Akragas cade nel finale: il Rende ribalta la partita ed espugna l’Esseneto 2-3

Una sconfitta che fa male. L’Akragas, che gioca una lodevole partita e che per 77 minuti rimane in vantaggio, getta a pochi minuti dal termine tre punti che si intravedevano già all’orizzonte. Gli ospiti ribaltano il risultato espugnando l’Esseneto conquistando la seconda vittoria in altrettante partite. Ancora nessuna vittoria, invece, per gli uomini di Di Napoli che – dopo essersi piegati di misura al Matera – devono cedere anche al Rende al termine di una bellissima partita che ha regalato molti colpi di scena. 

 

[FOTOGALLERY]

[Cronaca della Partita.] dallo stadio Esseneto: Rogero Fiorentino
Primo Tempo. 
L’Akragas cerca il riscatto all’esordio davanti il proprio pubblico dopo le sconfitte dell’esordio contro il Matera e la batosta subita in coppa Italia (6-0) contro il Catania. Biancazzurri che partono lentamente con i carichi della recente preparazione che ancora devono essere assorbiti. Gli agrigentini, comunque, dopo un inizio timido aumentano di intensità e mostrano giocate interessanti. Al 14° l’Akragas sblocca il risultato con un calcio di rigore per atterramento su Salvemini. Lo stesso attaccante si presenta dal dischetto siglando la prima rete in campionato dell’Akragas della nuova stagione Al 18° è l’attaccante Parigi, il migliore in campo in questo primo tempo, che svetta su di tutti dopo un calcio d’angolo andando vicino alla rete. Al 27° palla gol per Salvemini ma è abile l’estremo difensore calabrese a respingere in corner.Proprio nel miglior momento dell’Akragas arriva il pareggio degli ospiti con Gigliotti che al 30° approfitta di un rimpallo al limite dell’area di rigore. La partita,adesso, si fa interessante con diversi spunti da entrambi i lati: al 34° Geni Russo scarica un forte diagonale che viene respinto in angolo dal portiere del Rende; 3 minuti dopo sono gli ospiti ad andare vicini alla rete del vantaggio con un tiro a giro di Laaribi che viene sventato da un miracolo di Vono. L’ultima azione del primo tempo è un calcio d’angolo in favore dell’Akragas che si trasforma nella rete del vantaggio: da una palla che sembrava persa sbuca il difensore Mileto che sigla la rete del 2-1 realizzando anche il suo primo gol con la maglia biancazzurra.

Secondo Tempo. La seconda frazione è caratterizzata da un ritmo decisamente più basso e con maggiore agonismo e scontri di gioco. L’uomo più pericoloso del Rende è sicuramente Laaribi che si affaccia diverse volte dalle parti di Vono. Al 56° Salvemini prova a chiudere la partita con un tiro dalla distanza che finisce di poco a lato. Al 74° è Saitta che si rende pericoloso con un insidioso tiro che viene neutralizzata da Forte. Al 77° la svolta: Franco, entrato nella ripresa, batte Vono grazie ad un tiro dalla distanza deviato e sigla la sua seconda rete in campionato dopo quella all’esordio contro la Reggina. Passano pochi minuti e il Rende ribalta la partita: un indisturbato Rossini trafigge di testa l’estremo difensore agrigentino al minuto 83. L’Akragas accusa il colpo ed è visibilmente demoralizzata. Salvemini ha sui piedi la palla del possibile pareggio ma spreca tutto da buona posizione. Dopo 4 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine del match. Il Rende espunga l’Esseneto.

 mi-piace

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

Grandangolo Agrigento il sito di notizie, attualità, cronaca, mafia della provincia di Agrigento e della Sicilia Direttore: Franco Castaldo E-mail: GRANDANGOLOAGRIGENTO@GMAIL.COM

Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361

To Top