Sgozzato davanti la fidanzata: movente ancora poco chiaro

Sgozzato davanti la fidanzata: movente ancora poco chiaro

Condividi
Dario Chiappone, la vittima

I carabinieri sul luogo del delitto
I carabinieri sul luogo del delitto

Un tentativo di rapina andato a male per la reazione della vittima.

E’ la ricostruzione della donna che era con Dario Chiappone, 27 anni, ucciso con diverse coltellate alla gola e al torace questa sera a Riposto, comune della riviera Ionica del Catanese.

Secondo la ricostruzione della testimone, i due stavano parlando quando all’improvviso sono apparsi due banditi armati: uno con pistola e l’altro con un coltello. Gli avrebbero chiesto di consegnare soldi e altri oggetti personali, ma Chiappone avrebbe reagito. Sarebbe nata una colluttazione con il rapinatore armato di coltello che lo ha colpito più volte. Subito dopo i due sarebbero fuggiti. Pare che il giovane prima di essere stato sgozzato sia stato fatto inginocchiare.

La ricostruzione della donna e’ al vaglio dei carabinieri della compagnia di Giarre e del comando provinciale del capoluogo etneo. Viene tenuta in considerazione anche la pista passionale.

Per la Procura di Catania sul posto e’ presente il Pm Di Stefano, su delega del procuratore Carmelo Zuccaro.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *