Si infiamma l’udienza del processo sugli sprechi all’Asi: Gup Zammuto invitato ad...

Si infiamma l’udienza del processo sugli sprechi all’Asi: Gup Zammuto invitato ad astenersi

0
SHARE
L'avvocato Fiumefreddo e il Gup Zammuto

Processo ex Asi, si infiamma l’udienza preliminare davanti al giudice Stefano Zammuto. Infatti,  l’avvocato Antonio Fiumefreddo, ex assessore regionale e a capo di Riscossione Sicilia Spa (azienda partecipata al 99,88% dalla Regione, «incaricata di gestire la riscossione dei tributi e delle altre entrate» nell’Isola) che nel processo sulle presunte irregolarità nella gestione dell’ex consorzio Asi difende l’Irsap in qualità di parte civile, ha invitato il giudice Stefano Zammuto ad astenersi.

Lo ha fatto nel corso dell’udienza celebratasi stamani e che vede imputati Maurizio Bonomo, 41 anni; Eugenio Esposto, 63 anni, e Filippo Siracusa, 43 anni, l’avvocato Stefano Catuara, ex presidente del consorzio Asi, Salvatore Callari, 52 anni, dirigente del consorzio e gli ex componenti del consiglio direttivo Salvatore Gangi, 66 anni e Giuseppe Sorce, 57 anni. I reati contestati sono di abuso di ufficio, truffa e peculato. Le indagini sono scattate dopo le denunce dell’ex commissario straordinario Alfonso Cicero,

Fiumefreddo ha voluto precisare che la sua richiesta di valutare la possibilità di astenersi è mirata soprattutto a tutelare il giudice e la serenità del processo. Secondo il legale, infatti Zammuto avrebbe commentato sul Corriere della sera le modalità di gestione del consorzio Asi e ciò lo renderebbe incompatibile. Ma sembrerebbe ci sia dell’altro, nella strategia di Fiumefreddo e farebbe riferimento ad un dossier molto critico finito sul tavolo di un direttore di periodico a tiratura nazionale di cui al momento non si sa altro.

La richiesta di Fiumefreddo ha inevitabilmente provocato più di un problema e il giudice Zammuto ha rinviato l’udienza di sette giorni, occasione in cui si pronuncerà se astenersi o meno. Due le ipotesi plausibili: il Gup si astiene, il processo si azzera avanti altro magistrato e si ricomincia da capo; l’altra, Zammuto non si astiene e con ogni probabilità scatterà la formale ricusazione.

 

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *