Sicilia: ancora nessun governo, Crocetta continua le consultazioni

Sicilia: ancora nessun governo, Crocetta continua le consultazioni

578 views
0
SHARE
Sicilia Futura, componenti

Proseguono le “consultazioni” del presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, con le forze politiche di maggioranza in vista della definizione della quarta giunta dell’era Crocetta. Il nuovo governo, quasi sicuramente, arriverà formalmente solo dopo il vertice di lunedì a Roma sul futuro finanziario dell’isola, ma il governatore vorrebbe giungere almeno a una definizione politica.
In queste ore, a Palazzo d’Orleans, Crocetta sta incontrando i leader siciliani di Ncd e Udc che, insieme, come ‘Area popolare’, dovrebbero poter contare su tre assessori: due indicati dai centristi e uno dal Nuovo centro destra. Data per certa la conferma del leader dell’Udc Giovanni Pistorio, sembra rimanere in pole position, per il partito di Alfano, il tecnico Mario La Rocca, ex manager del Policlinico di Palermo. Intorno alle 18 poi il presidente della Regione, insieme al segretario regionale del Pd Fausto Raciti, ha incontrato membri di Sicilia Futura.
“Sostegno” al governo a patto che “vengano indicate con chiarezza le due-tre cose che potranno caratterizzare in termini programmatici l’attività politica, con quali risorse si intendono realizzare e quali regole e criteri varranno d’ora in poi nel rapporto tra gruppi parlamentari, partiti e governo”. Così il coordinatore regionale di Sicilia Futura Nicola D’Agostino al termine dell’incontro con il presidente della Regione Rosario Crocetta e il segretario regionale del Pd Fausto Raciti in vista della nascita del Crocetta quater. Un incontro a cui hanno partecipato anche i deputati Totò Cardinale, Beppe Picciolo e Totò Lentini e nel corso del quale Sicilia Futura ha voluto ribadire “di non ravvisare esigenze politiche che giustificassero l’apertura di una crisi e di un ricambio del governo, avvertendo tale condizione come segnale di debolezza. Non ci sfugge, per senso di realtà, che in questo momento il popolo siciliano avverte con stanchezza la ritualità antica e superata dei rimpasti”. Ma quello che Sicilia Futura ha voluto sottolineare è che “le enormi emergenze” che vive la Sicilia “oggi impongono cautela, rispetto e assunzione di responsabilità, pur non incondizionata”. Da qui la necessità di rassicurazioni da Roma. “Confidiamo nella disponibilità del governo nazionale a compiere ogni sforzo a recuperare le risorse necessarie per risolvere i problemi odierni e consentire alla Sicilia di fare quello scatto in avanti che fino ad oggi è mancato – conclude D’Agostino – Ci auguriamo che la missione romana della prossima settimana e un successivo incontro di vertice fra i partiti della coalizione possa aprire uno scenario diverso per la nostra terra”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *