Sicilia, caos vaccini. Il Ministero della Salute: “Non c’è nessuna proroga”

Irene Milisenda

Sicilia

Sicilia, caos vaccini. Il Ministero della Salute: “Non c’è nessuna proroga”

Pubblicato il Mar 13, 2018
Sicilia, caos vaccini. Il Ministero della Salute: “Non c’è nessuna proroga”

Ancora caos vaccini in Sicilia. Scaduto il termine del 10 marzo per presentare la certificazione relativa alle avvenute vaccinazioni dei bambini, obbligatoria per poter accedere alle scuole, la Regione  ha inviato una nota, firmata dall’assessore alla Formazione, Roberto Lagalla, con cui si spostava di fatto la data per il completamento delle procedure al 30 marzo. La decisione presa in comune accordo con l’assessorato alla Salute, Ruggero Razza.

Ma il Ministero della Salute di fatti ha bloccato tutto, comunicando che non “c’è nessuna proroga”. Nella nota del Ministero si legge: “Il termine del 10 marzo è fissato dalla Legge ed è stato ribadito anche dall’ultima circolare congiunta tra ministeri Pubblica istruzione e Sanità dello scorso 27 febbraio, che ha fornito le indicazioni operative per l’anticipo, per l’anno scolastico 2017/2018, della procedura semplificata prevista dalla legge a partire dall’anno scolastico 2019/2020, che consente lo scambio diretto di dati tra Azienda sanitaria e Istituti scolastici. Per questo, nel caso non si sia adempiuto agli obblighi vaccinali entro il 10 marzo, è vietato l’accesso per asili nido e scuola dell’ infanzia (da 0 a 6 anni) fino a quando il minore non sarà vaccinato o non avrà regolarizzato la propria posizione vaccinale”.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04