Sicilia, rischio stop assunzioni nella sanità

Sicilia, rischio stop assunzioni nella sanità

714 views
0
SHARE

Rischio stop per il piano di assunzioni nella sanità siciliana e soprattutto nuovamente a rischio posti letto ed ospedali minori che sembravano essersi salvati. Superato lo scoglio Corte dei Conti piove unì’altra tegola sul piano regionale di rimodulazione della rete ospedaliera bocciato senza appello dal Ministero. Insufficienti i tali ai posti letto, insufficienti le chiusure di ospedali periferici, inaccettabile la permanenza dei pronto soccorso nei Pte ovvero gli ex ospedali rimasti come presidi sanitari territoriali.

La lettera del Ministero mette a rischio tutto il lavoro fatto nell’ultimo anno visto che proprio sulla base di questa rimodulazione le aziende sanitarie avevano varato le nuove piante organiche. Uno stop al piano significa anche piante organiche da rivedere al ribasso e tempi che si allungano con concorsi e stabilizzazioni che saltano.

Getta acqua sul fuoco l’assessore regionale alla sanità Baldo Gucciardi per il quale si tratta di osservazioni alle quali la Regione è in grado di rispondere in modo chiaro e dettagliato al ministero. Una fiducia, quella mostrata dall’assessore, che non è però condivisa dal mondo politico siciliano. Così renziani ed uomini di Ncd locali si mobilitano alla ricerca di un confronto con i rispettivi referenti romani per salvare il salvabile anche se l’impresa non sembra essere facile.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *