Studentessa di San Cataldo violentata: scarcerato uno degli accusati

Studentessa di San Cataldo violentata: scarcerato uno degli accusati

0
SHARE
I cinque nigeriani arrestati

Torna libero Maar Abdulaye, trentenne del Gambia, uno dei sette indagati con l’accusa di avere sequestrato e abusato un mese fa una studentessa di San Cataldo tenendola segregata in un appartamento del quartiere Saccara, nel centro storico di Caltanissetta. Abdulaye era tirato in ballo soltanto per l’ipotesi di violenza sessuale e non come presunto carceriere, perché secondo gli inquirenti sarebbe stato uno dei “clienti” che avrebbe pagato il padrone della casa di via Mussomeli – un nigeriano – per violentare la ragazza. Ma il Tribunale del Riesame adesso ha annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip Marcello Testaquadra, accogliendo il ricorso del difensore del gambiano, l’avvocato Michele Russotto.

Con Adbulaye, finì in cella anche Prince Osayande Testimore 36 anni nigeriano. La sua posizione davanti ai giudici del Riesame è fissata per il 23 gennaio prossimo. I giudici si sono riservati di decidere sui ricorsi avanzati dagli altri cinque indagati accusati in concorso di sequestro di persona e violenza sessuale. Loro, Cross Agbai di 34 anni, Majesty Wibo di 31, Lucky Okosodo di 23, Lawrence Ko Oboh di 40 e Amaize Ojeomkhhi, di 27, per adesso restano in carcere in attesa di conoscere il dispositivo del collegio del Riesame chiamato a pronunciarsi sui singoli ruoli contestati dalla Procura e dai carabinieri.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY