Tangente a Campobello di Licata, condanna per ex dirgente del Comune (vd)

Redazione

Giudiziaria

Tangente a Campobello di Licata, condanna per ex dirgente del Comune (vd)

di Redazione
Pubblicato il Giu 28, 2018
Tangente a Campobello di Licata, condanna per ex dirgente del Comune (vd)

Il gup del Tribunale di Agrigento ha condannato l’ex dirigente dell’Ufficio Ambiente del Comune di Campobello di Licata, Giuseppe Nigro, 48 anni, giudicato col rito abbreviato, a complessivi 4 anni e 8 mesi di reclusione e 4 anni di interdizione dai pubblici uffici per il reato di concussione in concorso.

Secondo l’accusa,  l’ex dirigente del settore ambiente del Comune di Campobello, arrestato lo scorso settembre , avrebbe chiesto una tangente da 3 mila euro a due imprenditori licatesi Angelo Incorvaia e Valerio Peritore, titolari della ditta “Omnia srl”.

L’altro coinvolto,  Francesco La Mendola, 48 anni, di Campobello di Licata, ex funzionario dell’Ente, aveva patteggiato la pena a 2 anni e 8 mesi di reclusione, e un anno di interdizione dai pubblici uffici.

 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04