Tenuta ostaggio e violentata per anni: liberata rumena e arrestato imprenditore

Tenuta ostaggio e violentata per anni: liberata rumena e arrestato imprenditore

0
SHARE

Un’operazione dei carabinieri di Ragusa ha consentito a una donna rumena di 45 anni (cui per semplicità ci si riferirà col nome di fantasia di “Erika”), di mettere fine ad un vero e proprio incubo, letteralmente liberandola dalla prigionia in cui l’aveva costretta il suo aguzzino. L’incubo di Erika era iniziato nel 2006, quando, da poco giunta in Italia, aveva trovato, come tante sue connazionali, un’occupazione in un’azienda agricola della provincia di Ragusa.  Il suo “datore di lavoro”: un vittoriese di 67 anni, è stato arrestato ieri dai carabinieri di Ragusa per “Sequestro di persona” aggravato e “Violenza sessuale” continuata aggravata. Per quattro volte Erika è rimasta incinta, e per quattro volte ha dovuto abortire, da sola. Per anni, Erika ha sopportato in silenzio. Doveva lavorare sempre, ogni giorno, compresa la domenica, con ritmi massacranti. E la notte, spesso, il “padrone” abusava di lei. Fino a stamattina, quando, grazie all’operazione dei Carabinieri di Ragusa – che da tempo stavano indagando sul fenomeno, di concerto con l’Autorità Giudiziaria Iblea – l’incubo è finito. Infatti, la donna, dopo qualche ritrosia, aveva raccontato tutto il suo calvario ai militari dell’Arma che hanno dovuto ricostruire i vari episodi consumati nel tempo e riferire all’Autorità Giudiziaria, con un dettagliato rapporto su quanto la donna aveva subito negli anni trascorsi.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY