Terrorismo, arrestata ricercatrice libica

Terrorismo, arrestata ricercatrice libica

0
SHARE
Polizia

La polizia ha arrestato Khadiga Shabbi, 45 anni, la ricercatrice libica che, lo scorso dicembre, fu al centro di un braccio di ferro tra Procura di Palermo e ufficio Gip. La decisione e’ della Cassazione, che ha ritenuto fondati gli indizi di istigazione al compimento di atti di terrorismo internazionale. Accolto cosi’ il ricorso dei pm Leonardo Agueci e Gery Ferrara, che avevano disposto il fermo gia’ a dicembre, ma poi la donna era stata rimessa in liberta’ dal Gip Fernando Sestito: il giudice sostenne infatti che per lei fosse sufficiente l’obbligo di abitare a Palermo e di firmare un registro di polizia. In un clima di polemiche incandescenti, con interventi di politici come Matteo Salvini e scambi di dichiarazioni e comunicati tra Procura e Gip, i magistrati dell’accusa fecero ricorso al tribunale del riesame, che ribalto’ la decisione di Sestito. In particolare gioco’ il fatto che la Shabbi fosse in contatto con foreign fighters e sostenitori della sharia. Ora la conferma della Cassazione, che ha dato il via libera all’arresto, eseguito da agenti della Digos.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY