Testimoni di giustizia: “Ignazio Cutrò insultato e ingiuriato”

Testimoni di giustizia: “Ignazio Cutrò insultato e ingiuriato”

1
SHARE
Ignazio Cutrò

A pochi mesi dalla possibile approvazione della legge di riforma del sistema di protezione a favore dei testimoni di giustizia, i diretti interessati lamentano di assistere “impotenti alla continua confusione e mortificazione” della loro “dignita'” . E’ accaduto ieri a Napoli a Ignazio Cutro’, presidente della Associazione Nazionale Testimoni di Giustizia, invitato a Salerno per dare la propria testimonianza di ribellione alle mafie e di sostegno a tutti gli imprenditori e commercianti che vogliono opporsi alle prepotenza e violenza mafiosa. “Ebbene di violenza e di prepotenza e’ stato vittima Ignazio Cutro’ – sostiene l’Associazione- al cui arrivo all’aeroporto di Napoli non solo si e’ visto inspiegabilmente e gravemente depotenziato il servizio di scorta ma e’ stato destinatario di gravi insulti da parte di un esponente delle forze di polizia che lo ha dapprima definito piu’ volte collaboratore di giustizia e poi lo ha insultato con parole gravemente ingiuriose”. ” I testimoni di giustizia sono la punta di diamante nello Stato nella lotta contro le mafie” afferma Cutro’, ma nonostante cio’ “assistiamo ancor oggi a gravi fenomeni di sottovalutazioni sulla loro sicurezza”, mentre per altri, come l’ex presidente delle Misure di prevenzione del tribunale di Palermo Silvana Saguto, “lo stesso Stato mantiene il servizio di scorta pur avendo, la Saguto, irrimediabilmente compromesso il prestigio delle Istituzioni a seguito della sua condotta in quanto indiziata di gravi reati quali corruzione, abuso d’ufficio e riciclaggio. Ai testimoni di giustizia non resta che l’amara considerazione che in questo Paese chi si espone contro le mafie finisce per essere considerato solo un ingrato rompiscatole”.

1 COMMENT

  1. É un episodio gravissimo quello subito da Ignazio cutro che tutti sappiamo essere una persona perbene.Attendiamo un commento da quella parte sana degli appartenenti alle forze Dell ordine per fare capire a chi ancora nutre speranza per questa terra che le forze sane esistono.Attendiamo un segnale anche e sopratt dalla classe politica,dal ministro Dell interno affinché si faccia luce sulla vita del soggetto in questione e se sia il caso che indossi ancora una divisa che ha macchiato gravemente.Quello insultato poteva essere un cittadino qualsiasi e io ,persona perbene devo sapere che le forze Dell ordine sono per la legalità .Solidarietà al sign cutró,.

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *