Tra i boss potenti di mezza Sicilia spunta il favarese Giuseppe Quaranta

Redazione

Apertura

Tra i boss potenti di mezza Sicilia spunta il favarese Giuseppe Quaranta

di Redazione
Pubblicato il Feb 4, 2017
Tra i boss potenti di mezza Sicilia spunta il favarese Giuseppe Quaranta

C’è anche Giuseppe Quaranta, 49 anni, cognome importante nel panorama mafioso di Favara, più volte evocato nei suoi racconti dal pentito Maurizio Di Gati, tra gli indagati dell’inchiesta “Kronos” promossa dalla Procura della Repubblica di Catania che nel dicembre scorso ha chiuso le indagini preliminari facendo notificare il relativo avviso.
Quaranta è uno dei pochi indagati in libertà ed il suo nome è venuto fuori nel contesto delle indagini successive al blitz omonimo che nell’aprile 2016 portò in carcere 28 persone, tutte fermate durante un summit di mafia.
Giuseppe Quaranta al summit interrotto dai carabinieri non era presente. Però gli investigatori continuando le indagini anche dopo il blitz intercettarono una serie di telefonate tra boss e venne fuori che il favarese, per conto della mafia che conta di mezza Sicilia era stato incaricato di portare a compimento un’estorsione ai danni di una ditta edile di Palma di Montechiaro che stava eseguendo dei lavori a Palagonia.

LEGGI I DETTAGLI SU GRANDANGOLO, ACQUISTA A SOLO UN EURO. E’ FACILE E VELOCE DA SCARICARE.

Pulsante-Acquista-Ora


Dal Web


  • Apertura

    M5S, stasera i nomi dei candidati al Parlamento: chi corre in provincia di Agrigento

    Pubblicato il 21 01 2018

    Erano tre le preferenze che ciascun iscritto poteva esprimere nei confronti di un candidato. Un sistema sicuramente innovativo nel panorama democratico italiano che - però - ha presentato anche alcune problematiche “tecniche”: soprattutto nelle prime ore di mercoledì - primo giorno di votazion..

    Continua a Leggere

  • Apertura

    Porto Empedocle, secondo giorno di sciopero degli operatori ecologici

    Pubblicato il 21 01 2018

    Niente raccolta dei rifiuti a Porto Empedocle per il secondo giorno di fila: non c’è stata la fumata bianca dopo l’incontro - avvenuto nella mattinata di ieri - tra il primo cittadino Ida Carmina e i lavoratori che protestano per il ritardo nel pagamento degli stipendi. Secondo giorno di sciope..

    Continua a Leggere

  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361