Una spettacolare Via Crucis per le strade di Agrigento (foto di Diego...

Una spettacolare Via Crucis per le strade di Agrigento (foto di Diego Romeo)

0
SHARE
Gesù subito dopo il processo

Arrivo in piazza don Minzoni
Arrivo in piazza don Minzoni
Arrivo dei ladroni
Arrivo dei ladroni

Una spettacolare Via Crucis, oggi pomeriggio,  si è snodata da piazza Bibbirria  fino alla Cattedrale di Agrigento.

Centurioni schierati
Centurioni schierati
Costumi fedelmente riprodotti
Costumi fedelmente riprodotti
Durante il processo a Gesù
Durante il processo a Gesù
Folla in piazza Bibbirria
Folla in piazza Bibbirria
Gesù subito dopo il processo
Gesù subito dopo il processo
I due ladroni
I due ladroni
I due ladroni nella via Crucis
I due ladroni nella via Crucis
Il pianto della Madonna
Il pianto della Madonna
In scena la condanna di Gesù
In scena la condanna di Gesù

Annunciata sulla locandina del programma della Settimana santa agrigentina probabilmente sarà  sfuggita a molti e ciononostante oltre un migliaio di persone ha affollato via Duomo, assiepandosi agli angoli delle strade, affacciandosi ai balconi subito richiamata da un avvenimento rievocato con grande professionalità dall’Associazione settimana Santa di Cianciana.

In via Duomo
In via Duomo
Inizia la Via Crucis
Inizia la Via Crucis
La cattedrale e la croce in piazza don Minzoni
La cattedrale e la croce in piazza don Minzoni
La deposizione di Gesù dalla croce
La deposizione di Gesù dalla croce

Il processo, la Via Crucis, la crocefissione sono stati allestiti con grande realismo dai componenti ciancianesi che dal 1994 operano per “annunciare il messaggio di Cristo attraverso la rappresentazione della sua passione, creare e sviluppare rapporti culturali, filantropici tra tutte le passioni e i loro membri, realizzare le proprie attività in campo storico, culturale, religioso e turistico”.

Le pie donne vengono allontanate
Le pie donne vengono allontanate
Pie donne al seguito
Pie donne al seguito
Scribi faisei e pie donne
Scribi faisei e pie donne
Si innalzano le croci
Si innalzano le croci
Un centurione lascia il luogo della crocefissione
Un centurione lascia il luogo della crocefissione
Uno dei ladroni da crocifiggere
Uno dei ladroni da crocifiggere

 

Alla rappresentazione dell’evento che richiede oltre quattro mesi di preparazione vi partecipano un centinaio tra attori e comparse. ”Dal 1994 – ci dicono i promotori – l’Associazione ha ripreso le celebrazioni della Settimana santa, sacra rappresentazione che risale al 1870 circa, quando per quaranta giorni, dalla Quaresima  a Pasqua, tutti gli anni, ininterrottamente fino al 1940, si rappresentava in luoghi chiusi il “Mortorio dell’Orioles”, opera in versi, per essere di nuovo ripresa e rappresentata ininterrottamente nel dopoguerra, dall’ inizio degli anni ’50 fino al 1990. L’evento in luoghi chiusi non permetteva, evidentemente, a tutti di partecipare ed essere parte attiva di questa sacra rappresentazione, per cui nacque l’idea, nel 1968, di rappresentarlo all’aperto, trasformando idealmente il paese, le sue vie e i suoi spazi esterni in luoghi della vita e della Passione di Cristo (come la Gerusalemme di duemila anni fa). Negli ultimi anni questa drammatizzazione religiosa, ormai istituzionalizzata, è divenuta l’evento più importante  non solo in ambito regionale, ma nazionale ed anche Europeo, in quanto l’Associazione “Settimana Santa Cianciana” è l’unica in Sicilia  a far parte di “Europassione per l’Italia”, l’Associazione voluta per raggruppare le località della penisola, che mettono in scena la Passione di Cristo e che, inoltre,  fanno parte dell’organizzazione europea “Europassion”, con sede a Nantes in Belgio. L’Associazione Settimana Santa Cianciana è entrata a far parte del Consiglio Direttivo di Europassione  per L’Italia, con la presenza del Presidente dott. Gerlando D’Angelo”.

La pregevole fotogallery è del maestro Diego Romeo

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *