Università, 60mln di euro in meno all’Ateneo di Palermo dal 2008 ad oggi: in calo le lauree

Redazione

Palermo

Università, 60mln di euro in meno all’Ateneo di Palermo dal 2008 ad oggi: in calo le lauree

di Redazione
Pubblicato il Mar 21, 2016
Università, 60mln di euro in meno all’Ateneo di Palermo dal 2008 ad oggi: in calo le lauree

Gli italiani che nei prossimi anni conseguiranno una laurea saranno il 34%, contro una media Ocse del 50 e una media Ue del 42 per cento. E se l’Italia spende in media 10mila euro a studente, ammontano a oltre 15mila euro la media Ocse e quella Ue. Sono alcuni dei dati diffusi dalla Conferenza dei rettori delle universita’ italiane (Crui) durante la giornata “Per una nuova primavera delle Universita’” a cui ha aderito l’ateneo di Palermo.

L’Italia investe una cifra che rappresenta lo 0,9 per cento del Pil, mentre la media Ocse e’ superiore all’1,5 per cento. Una controtendenza del nostro Paese registrata a partire dal 2010, quando gli altri Paesi Ocse hanno incrementato la spesa in istruzione pubblica, mentre l’Italia l’ha diminuita quasi del 10 per cento. Solo Spagna, Portogallo e Ungheria hanno fatto peggio. Investimenti che si riflettono sul numero dei lavoratori impiegati nel campo della ricerca: in Italia sono 4,85 ogni mille abitanti, contro i 9,81 in Francia, gli 8,66 in Gran Bretagna, gli 8,74 negli Usa e gli 8,52 in Germania. Guardando al Sud del Paese, la popolazione giovanile rappresenta il 38,7 per cento di quella nazionale, mentre la spesa ammonta solo al 29,7 per cento.

Il finanziamento statale per l’Universita’ di Palermo nel 2015 e’ stato inferiore di quasi 60 milioni rispetto al 2008 (-25 per cento). Nello stesso intervallo di tempo si e’ registrata una flessione anche tra i docenti (500 in meno, una diminuzione del 25%) e gli studenti, passati da 56mila a 42.500


Dal Web


  • Palermo

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Palermo

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Palermo

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Palermo

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361