Università di Palermo, manifestazione e striscione degli studenti contro Rettore

Università di Palermo, manifestazione e striscione degli studenti contro Rettore

Condividi

Micari ruffiano di corte”. E’ quanto si legge su alcuni manifesti affissi all’Università di PALERMO. Un’iniziativa del Collettivo universitario autonomo per protestare contro la decisione del rettore dell’Ateneo del capoluogo siciliano, Fabrizio Micari, di invitare domani, in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico al Teatro Massimo, il premier Matteo Renzi. “Il presidente del Consiglio – dice Silvia Fabra, studentessa del Collettivo universitario autonomo – è responsabile insieme ai vari governanti che si sono succeduti della dequalificazione e del definanziamento della nostra università”. In occasione dello sciopero generale gli universitari sono scesi in piazza nella cittadella di viale delle Scienze. Un corteo per manifestare il proprio dissenso verso “il governo Renzi e la sua politica che si traduce in continui tagli al mondo della formazione”. Poi è scattata l’occupazione dei locali dell’Ersu. “Nella nostra quotidianità vediamo come il diritto allo studio venga continuamente negato dalla cattiva amministrazione di Unipa e dell’Ersu, dalla politica del governo Renzi – dicono i manifestanti -. Le aule sovraffollate non ci permettono di seguire in maniera idonea le lezioni, l’essere classificati nelle fasce di reddito più basse non garantisce, paradossalmente, l’accesso a borse di studio o posti letto costringendo gli studenti aventi diritto alle agevolazioni universitarie a dover fare notevoli sacrifici economici per portare a compimento la propria formazione”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *