Vicenda Tutino-Crocetta, il gip: “Non non si puo’ escludere frase esista”

Vicenda Tutino-Crocetta, il gip: “Non non si puo’ escludere frase esista”

337 views
0
SHARE

“Nulla consente di escludere che l’espressione incriminata, o altra similare, possa essere stata pronunciata dal Tutino o da altri nel corso di una conversazione non compresa tra quelle allegate al procedimento”. Lo sostiene il gip diPalermo, Gioacchino Scaduto, nel provvedimento con cui ha respinto la richiesta di giudizio immediato nei confronti dei giornalisti dell’Espresso Piero Messina e Maurizio Zoppi, accusati di calunnia e diffusione di notizie false ed esagerate.

A firmare la richiesta di giudizio immediato – a proposito della presunta telefonata tra Rosario Crocetta e il suo medico personale, il chirurgo Matteo Tutino in cui quest’ultimo, parlando di Lucia Borsellino, avrebbe pronunciato la frase “Va fatta fuori. Come il padre” – era stato il capo della Procura di Palermo, Francesco Lo Voi, assieme all’aggiunto Leonardo Agueci. Piu’ volte la Procura, dopo la pubblicazione dell’articolo aveva smentito, avviando una indagine in seguito alla quale aveva indagato i due giornalisti. A settembre, poi la richiesta di giudizio immediato.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *