Violenza sessuale: aggredisce migrante 18enne, fermato palermitano

Violenza sessuale: aggredisce migrante 18enne, fermato palermitano

555 views
0
SHARE
La stazione di Termini Imerese

Ha aggredito a scopo sessuale un giovane migrante. Con questa accusa la Polizia di Stato ha rintracciato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto per violenza sessuale, emesso dalla Procura di Termini Imerese, un 23enne pregiudicato.

Il provvedimento non è stato convalidato dal Gip che tuttavia ha disposto la custodia cautelare in carcere. Vittima un diciottenne del Gambia, da qualche tempo ospitato presso il Cara di Mineo. Dopo aver fatto richiesta di asilo politico, avrebbe ottenuto un permesso di qualche giorno per incontrare un connazionale a Termini Imerese. Non essendo riuscito a trovarlo, stanco, durante la notte del 14 gennaio avrebbe deciso di trascorrere qualche ora nella sala d’attesa della stazione ferroviaria. Qui sarebbe stato avvicinato dal giovane termitano che gli si sarebbe seduto accanto, chiedendogli un rapporto sessuale. Al netto rifiuto della vittima, sarebbe scattata la brutale aggressione dell’italiano. Il migrante, con molta fatica, sarebbe riuscita a divincolarsi e a raggiungere un automobilista in strada grazie al quale è stato contattato il commissariato. A seguito della denuncia dello straniero, sono scattate le ricerche che hanno permesso di individuare il 23enne alla cui identità è  stato possibile risalire grazie al suo profilo social aperto sul cellulare della vittima quando è stato attivato il programma di traduzione dall’inglese all’italiano durante l’iniziale contatto tra i due. Il giovane  è stato condotto in commissariato e riconosciuto dal profugo la cui versione è stata rafforzata dal ritrovamento a casa del termitano degli indumenti utilizzati nell’aggressione.

Personale della Scientifica ha infine repertato alcune tracce biologiche rinvenute nella sala d’attesa della stazione. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Termini Imerese non ha convalidato l’arresto del giovane accusato di violenza sessuale nei confronti del giovane gambiano, ma ha disposto la sua custodia cautelare in carcere. La vittima, un ragazzo di 18 anni, da qualche tempo era ospite presso il Cara di Mineo (Catania). Dopo aver fatto richiesta di asilo politico, avrebbe ottenuto un permesso di qualche giorno per incontrare un connazionale a Termini Imerese. Alla stazione sarebbe stato avvicinato dal 23enne termitano che dopo un approccio avrebbe usato violenza sessuale nei confronti del ragazzo gambiano.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *