Volevano “ripulire” i distributori automatici: ladri in manette

Redazione

Catania

Volevano “ripulire” i distributori automatici: ladri in manette

di Redazione
Pubblicato il Gen 19, 2017
Volevano “ripulire”  i distributori automatici: ladri in manette

Alle ore 01:30 circa di stanotte due equipaggi del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale nell’ambito di un servizio per il controllo del territorio finalizzato a reprimere atti vandalici all’interno di edifici pubblici, su disposizione dell’operatore del 112 allertato da una guardia giurata, intervenivano presso l’Istituto d’Istruzione superiore  “Carlo Gemellaro”  di Corso Indipendenza.

I militari appena giunti, facevano irruzione nei locali della scuola sorprendendo due malviventi che forzavano i distributori automatici di bevande e merendine.

I due, dopo aver scardinato con degli utensili da scasso una delle porte d’ingresso, erano entrati nei locali destinati alla ricreazione degli studenti ed erano intenti ad impadronirsi delle cassette metalliche contenenti le monete per l’acquisto di merendine.

I militari all’esterno della  struttura hanno altresì rinvenuto una Fiat 600 utilizzata dai rei per raggiungere il sito,  successivamente posta sotto sequestro poiché priva di copertura assicurativa.

Gli arrestati, Carmelo Bonaccorso di 20 anni ed un coetaneo, attenderanno il giudizio per direttissima relegati agli arresti domiciliari.


Dal Web


  • Catania

    Blitz “Montagna”, pizzo sui migranti: “Spaventiamo tutti”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Un rullo compressore la mafia di Agrigento, "molto più pericolosa e seria", altro che quella palermitana, considerata inaffidabile. Di più, le cosche agrigentine, la loro prontezza e organizzazione "spaventa tutti". Non è solo una questione di prestigio. Si tratta soprattutto di affar..

    Continua a Leggere

  • Catania

    “Operazione Montagna”, la conferenza stampa alla Dda di Palermo

    di Redazione
    Pubblicato il 22 01 2018

    https://youtu.be/Bv32lBLBQW8..

    Continua a Leggere

  • Catania

    Operazione Montagna, colonnello Pellegrino: “Blitz sia segnale di fiducia nei confronti delle istituzioni”

    Pubblicato il 22 01 2018

    Quindici capi mafia arrestati. Una cosca decapita. La famiglia mafiosa agrigentina che perde quote di vertici e di gregari. La strada però resta in salita. Perché la mafia agrigentina è una mafia che “risponde a un’ortodossia antica. È il fiore all’occhiello della mafia siciliana”. <..


  • Catania

    Operazione “Montagna”: a Favara comanda Pasquale Fanara

    Pubblicato il 22 01 2018

    Dall'operazione antimafia "Montagna" dei carabinieri del Comando provinciale di Agrigento che hanno eseguito 56 ordinanze di custodia cautelare nei confronti dei vertici dei mandamenti e delle cosche di Cosa nostra dell'Agrigentino emergono importanti novità sugli assetti mafiosi territoriali e sul..


  • Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 - 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 - Iscrizione R.O.C.: 22361