Voto scambio: processo a ex governatore Lombardo e figlio Toti, sentenza alle...

Voto scambio: processo a ex governatore Lombardo e figlio Toti, sentenza alle ore 18

530 views
0
SHARE
L'ex governatore Lombardo fa dichiarazioni spontanee

E’ prevista per stasera la sentenza del processo che vede imputati per voto di scambio l’ex presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo e suo figlio Toti, attualmente deputato all’Ars. L’udienza, presieduta dal giudice monocratico Laura Benanti, è cominciata alle 16 nella sede dell’ex pretura di via Crispi. Per l’ex presidente della Regione, i pm Lina Trovato e Rocco Liguori hanno chiesto la pena di un anno e due mesi, oltre cinque anni di interdizione dai pubblici uffici. Il legale di Lombardo, l’avvocato Salvo Pace, ha chiesto l’assoluzione ‘perchè il fatto non costituisce reato’. Lombardo ha anticipato sul suo Blog che farà “dichiarazioni spontanee alla luce delle considerazioni dei pm e della mia difesa che mi hanno dato nuovi spunti di riflessione.

L'ex governatore Lombardo e il figlio in tribunale
L’ex governatore Lombardo e il figlio in tribunale
Raffaele Lombardo in tribunale
Raffaele Lombardo in tribunale

Offrirò al giudice una serie di valutazioni che scaturiscono da fatti precisi”. Ed in effetti, Lombardo ha fatto dichiarazioni spontanee come anticipato poco fa in Tribunale. In questo momento sta parlando il Pm, Rocco Liguori poi concluderà l’avv. Pace. Per il Pm, Lombardo padre e figlio hanno promesso posti di lavoro ad un consigliere circoscrizionale in cambio di aiuto elettorale a Toti Lombardo, cosa che si evince dalle intercettazioni tra il consigliere Ernesto Privitera e membri della sua famiglia: “Noi lo abbiamo messo su quella sedia e ora lui deve mantenere il suo impegno. La difesa ha obiettato che il contenuto delle intercettazioni non prova lo scambio ma uno stato psicologico tipico del contesto sociale e culturale delle persone che dialogavano al telefono. Lombardo con la sua autodifesa ha voluto minimizzare affermando che non aveva certo bisogno di aiuti diversi da quelli che poteva dare lui. Ho fatto cadere il governo Monti, figurarsi se mi intromettevo in un discorso tra netturbini. Alle 18 come detto la sentenza.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *