Ztl Palermo: commercianti, sciopero contro ‘tassa occulta’

Ztl Palermo: commercianti, sciopero contro ‘tassa occulta’

Condividi

Hanno affisso nelle vetrine dei negozi di via Roma e corso Vittorio Emanuele cartelli con scritto “No alla Ztl Tassa Occulta” e hanno invitato i cittadini a partecipare martedi’ a uno sciopero contro la Ztl. A lanciare l’iniziativa sono i commercianti e gli artigiani che operano nell’area off limit alle auto, a due settimane dall’entrata in vigore a Palermo della Ztl, nel perimetro compreso tra via Lincoln e via Cavour e da porta Nuova e porta Felice. Nei giorni scorsi le associazioni di categoria avevano puntato il dito contro l’amministrazione comunale, chiesto una revoca del provvedimento, ma la manifestazione e’ stata organizzata dai commercianti spontaneamente. “Abbiamo deciso di mettere in campo questa iniziativa – dice Francesco Virga che ha una parruccheria in corso Vittorio Emanuele tra i promotori dello sciopero e consigliere delle prima circoscrizione del Pd – dopo l’ incontro con commercianti e artigiani di lunedi scorso. La Ztl va fatta dopo aver attivato i servizi, non erigendo muri e vietando ai non residenti di accedere nell’area a meno che non pass on line da 5 euro. Prima di rendere un centro storico vivibile servono parcheggi, bus navetta e casotti per i pass giornalieri che al costo di 5 euro sono eccessivi. Cosi e’ in modo per fare cassa”. “Saro’ in piazza a protestare – dice Rosa Spitaleri, 57 anni che abita in corso Vittorio Emanuele – io non ho automobile, mi muovo a piedi, i mezzi pubblici non funzionano e cosi non va”.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *