Cammarata, smaltimento illegale di rifiuti: rinviato a giudizio capo ufficio tecnico e altri tre

Redazione

Cammarata

Cammarata, smaltimento illegale di rifiuti: rinviato a giudizio capo ufficio tecnico e altri tre

di Redazione
Pubblicato il Mag 7, 2019
Cammarata, smaltimento illegale di rifiuti: rinviato a giudizio capo ufficio tecnico e altri tre

Il gup del Tribunale di Agrigento Luisa Turco, accogliendo la richiesta del sostituto procuratore della Repubblica Alessandra Russo, ha disposto il rinvio a giudizio nei confronti di quattro persone accusate di aver smaltito illegalmente rifiuti speciali: si tratta i Giuseppe La Greca, 55 anni, a capo dell’ufficio che assegnò l’incarico; Maria Felicia Urso, 60 anni, di Palermo, amministratrice della ditta Pan. Gea. Srl; Calogero Traina, 65 anni, di Cammarata, amministratore dell’omonima ditta Traina Srl e Antonio Lombardo, 41 anni, di Favara, amministratore della ditta An.Sa. Ambiente. I fatti risalgono al 2016 e hanno origine dalla denuncia di un imprenditore escluso dall’affidamento del prelievo, trasporto e smaltimento di carcasse di animali. 

Il capo dell’Ufficio Tecnico del Comune di Cammarata è accusato di abuso d’ufficio perché – secondo l’impianto accusatorio – avrebbe affidato l’incarico alla suddetta ditta senza che questa ne avesse i requisiti. La ditta, per il lavoro, fu pagata circa 10 mila euro ritenuti frutto di un ingiusto vantaggio.

La prima udienza con l’apertura del dibattimento è stata fissata per il prossimo 11 luglio davanti la prima sezione penale del Tribunale di Agrigento presieduta da Alfonso Malato. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Giuseppe Barba, Giuseppe Scozzari, Giovanni Rizzuti e Marcello Montalbano. 


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04