Connect with us
Top News Italpress

Maroni, a Varese i funerali di Stato. Meloni “Italia fortunata a poter contare su di lui”

VARESE (ITALPRESS) – A Varese l’ultimo saluto a Roberto Maroni, l’ex ministro morto il 22 novembre all’età di 67 anni. Il feretro è arrivato accolto dagli applausi della piazza, che sono proseguiti anche dentro la Basilica di San Vittore.Ai funerali di Stato, presenti anche il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, i presidenti di Camera e […]

Pubblicato 2 settimane fa
VARESE (ITALPRESS) – A Varese l’ultimo saluto a Roberto Maroni, l’ex ministro morto il 22 novembre all’età di 67 anni. Il feretro è arrivato accolto dagli applausi della piazza, che sono proseguiti anche dentro la Basilica di San Vittore.
Ai funerali di Stato, presenti anche il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, i presidenti di Camera e Senato, con ministri e i due vicepremier. Molte le persone radunate in piazza e nell’area circostante.
E’ stato allestito un maxi schermo per consentire ai cittadini di partecipare alle esequie.
“Qui a Varese – ha detto Giuseppe Natale Vegezzi, vescovo ausiliare di Milano durante l’omelia – ho sentito dire spesso in questi giorni che era uno di noi. Bello quando un politico riesce a farsi percepire così, come uno di noi. Le sue origini umili non le ha mai rinnegate e le ha sempre vissute con normalità, soprattutto quando tornava a Lozza dove era non il ministro ma il marito di Emilia e il padre di Chelo, Fabrizio e Filippo”.
Nel corso della cerimonia anche il ricordo del figlio Filippo: “Papi, sappiamo che per te non è stato facile essere papà perchè il tuo lavoro, che era la tua passione, ti ha tenuto lontano da casa. Accendevamo la tv e ti vedevamo là ma non siamo stati mai arrabbiati con te, forse solo un pò durante l’adolescenza, ma ci è passata in fretta. Per questo era sempre una grande gioia vederti tornare”.
Lasciando la chiesa, il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, ha commentato: “Maroni era una persona capace di grande concretezza e visione. Era una delle persone che ho conosciuto che più sapevano fare gioco di squadra. Ne ho un ricordo straordinario. Tra l’altro ci sentivamo. Penso che l’Italia sia stata fortunata a poter contare su una persona così nelle sue istituzioni”.
-foto xa1-
(ITALPRESS).
0 commenti
09:59
09:14 - Agrigento, il Tar sospende la sanzione paesaggistica +++08:50 - Serie D, il Licata ospita il Trapani al Dino Liotta +++08:47 - L’incidente con due feriti a Favara, indagato conducente della Bmw +++08:39 - Agrigento, incidente sul lavoro alla zona industriale: operaio in ospedale +++08:34 -  Federconsumatori Sicilia scende in piazza contro la legge di bilancio del Governo +++02:22 - Un weekend all’insegna dei diritti degli animali,  rispetto non tortura +++23:53 - La sentenza “Xydi” disegna il nuovo organigramma di Cosa nostra +++20:27 - Aria di Natale nell’Agrigentino +++20:10 - Attraversa la strada e viene investita da bici, 74enne muore in ospedale +++19:59 - Dalla Regione novanta mila euro per unione comuni ‘Platani-Quisquina-Magazzolo’ +++
09:14 - Agrigento, il Tar sospende la sanzione paesaggistica +++08:50 - Serie D, il Licata ospita il Trapani al Dino Liotta +++08:47 - L’incidente con due feriti a Favara, indagato conducente della Bmw +++08:39 - Agrigento, incidente sul lavoro alla zona industriale: operaio in ospedale +++08:34 -  Federconsumatori Sicilia scende in piazza contro la legge di bilancio del Governo +++02:22 - Un weekend all’insegna dei diritti degli animali,  rispetto non tortura +++23:53 - La sentenza “Xydi” disegna il nuovo organigramma di Cosa nostra +++20:27 - Aria di Natale nell’Agrigentino +++20:10 - Attraversa la strada e viene investita da bici, 74enne muore in ospedale +++19:59 - Dalla Regione novanta mila euro per unione comuni ‘Platani-Quisquina-Magazzolo’ +++