Connect with us
Agrigento

Incognita parcheggio pluripiano, Di Rosa: “riaperto con tutte le certificazioni?”

Il responsabile Regionale Dipartimento Trasparenza Enti Locali annuncia che in mancanza di rilascio di certificazioni si incatenerà davanti la Prefettura

Pubblicato 1 settimana fa

Incognita parcheggio pluripiano di via Pietro Nenni ad Agrigento. A settembre chiuso a causa di un incendio, poi l’annuncio della riapertura per i festeggiamenti di Capodanno, poi un’altra volta chiuso, e il weekend appena trascorso, così come si legge da ordinanza a firma del sindaco Franco Miccichè, la riapertura temporanea legata ad eventi pubblici di prevedibile aggravamento del traffico veicolare, quale ad esempio l’apertura la sera del teatro per gli spettacoli. Insomma non c’è pace per una struttura che serve in città visto la carenza di posti auto.

“Lo stato in cui versa il parcheggio pluripiano tenuto chiuso per ben 4 mesi e mai pulito, riaperto in uno stato igienico sanitario da fare rabbrividire, in uno stato di precarietà strutturale e dei servizi igienici da rimanere scioccati”, cosi in una nota il Codacons Agrigento. “Noi ci chiediamo, riaperto con tutte le certificazioni? Adesso in assenza della risposta dal Comando Provinciale dei Vigili del fuoco di Agrigento, se non ci saranno rilasciate con immediatezza le copie dei certificati degli impianti ed una certificazione dell’Asp che ne certifichi lo stato igienico sanitario a norma di legge per un locale pubblico, mi incatenerò davanti la Prefettura“, dichiara nella nota Giuseppe Di Rosa, responsabile Regionale Dipartimento Trasparenza Enti Locali.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17:25
17:41 - Operatori Asacom di Palma di Montechiaro senza stipendio, il Pd: “si trovi una soluzione” +++17:24 - Incidente sul lavoro, cade dal tetto di un edificio e muore +++17:21 - Trasportava 230kg marijuana ma non lo sapeva, assolto autista  +++17:17 - Unikore, Salerno confermato presidente: Tomasello nuovo rettore +++17:10 - Auto, alla scuderia RO racing arriva Alessandro Gabrielli +++16:46 - Agrigento, svolgeva attività privata: medico dovrà risarcire Asp con 75 mila euro  +++16:43 - Mafia e Stidda nell’agrigentino, confermate misure cautelari per 5 indagati   +++15:14 - Avvelenò il marito, confermata la condanna a 30 anni +++15:08 - “Polis” di Poste italiane, all’evento 27 primi cittadini dalla provincia di Agrigento +++15:03 - L’Antimafia regionale si riunirà a Castelvetrano; un testimone a La Vardera: “Ai festini col boss” +++
17:41 - Operatori Asacom di Palma di Montechiaro senza stipendio, il Pd: “si trovi una soluzione” +++17:24 - Incidente sul lavoro, cade dal tetto di un edificio e muore +++17:21 - Trasportava 230kg marijuana ma non lo sapeva, assolto autista  +++17:17 - Unikore, Salerno confermato presidente: Tomasello nuovo rettore +++17:10 - Auto, alla scuderia RO racing arriva Alessandro Gabrielli +++16:46 - Agrigento, svolgeva attività privata: medico dovrà risarcire Asp con 75 mila euro  +++16:43 - Mafia e Stidda nell’agrigentino, confermate misure cautelari per 5 indagati   +++15:14 - Avvelenò il marito, confermata la condanna a 30 anni +++15:08 - “Polis” di Poste italiane, all’evento 27 primi cittadini dalla provincia di Agrigento +++15:03 - L’Antimafia regionale si riunirà a Castelvetrano; un testimone a La Vardera: “Ai festini col boss” +++