Trivellazioni a Licata, la Cgil partecipa alla manifestazione di giorno 12 gennaio

Redazione

Commenti

Trivellazioni a Licata, la Cgil partecipa alla manifestazione di giorno 12 gennaio

di Redazione
Pubblicato il Gen 9, 2019
Trivellazioni a Licata, la Cgil partecipa alla manifestazione di giorno 12 gennaio

La Cgil di Agrigento aderisce e parteciperà con una delegazione guidata dal Segretario Generale Massimo Raso alla manifestazione indetta per sabato mattina a Licata organizzata dai comitati NO TRIV, contro le trivellazioni petrolifere.

Lo sviluppo che pensiamo per questa nostra provincia devessere compatibile con la valorizzazione delle risorse naturali, dell’agricoltura, della pesca, del turismo oppure diventa un ostacoloNon siamo contrari alla modernitàNon ci siamo mai sottratti a sostenere battaglie per la realizzazione di importanti infrastrutture, ma solo quando queste rappresentano la prospettiva di un  beneficio per la popolazione della Provincia di Agrigento, ed abbiano un beneficio maggiore rispetto a rischi e criticitàche sono evidenti in questo progetto. Le trivellazioni petrolifere rappresentano un salto nel buio sotto il profilo dello sviluppo e una sicura ferita inferta al nostro territorio, che potrebbe metterne a rischio anche la sicurezzaper i noti problemi legati alla sismicità dellarea. Abbiamo bisogno di un nuovo modello energetico che sia fatto non di risorse fossili ma da fonti rinnovabili ed inesauribili, occorre puntare su sviluppo e ricerca, sulla efficienza energetica: tutto questo rappresenta una grande opportunità di crescita economica e di nuova e qualificata occupazione per il nostro paeseLe trivellazioni, il petrolio e le fonti fossili un passato fatto di inquinamento, dipendenza energetica, interessi e pressioni decisionali delle lobby, conflitti, devastazione ambientale, di danni alla salute.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04