Giudiziaria

Irregolare posizionamento dei tombini, la Cassazione ha rigettato il ricorso del Comune di Agrigento

Il Comune di Agrigento ha sempre  sostenuto la responsabilità esclusiva del ciclista, in quanto il tombino si trovava nel centro storico, era ben visibile e il ciclista abitava nelle vicinanze.

Pubblicato 4 settimane fa

La Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso presentato dal Comune di Agrigento che, in primo grado e poi anche in appello,  era stato condannato al risarcimento dei danni patrimoniali e fisici riportati da un ciclista assistito dall’Avvocato Marco Patti.

 Il Comune di Agrigento ha sempre  sostenuto la responsabilità esclusiva del ciclista, in quanto il tombino si trovava nel centro storico, era ben visibile e il ciclista abitava nelle vicinanze. La Cassazione ha invece respinto il ricorso del Comune, confermando la condanna al risarcimento dei danni subiti dal ciclista, basandosi ancora una volta sulla valorizzazione delle caratteristiche del  singolo caso concreto, dalle quali non si può mai prescindere.

Nello specifico, il tombino oggetto del contenzioso  aveva due caratteristiche peculiari: era risultato essere posto a dislivello rispetto al manto stradale, risultando incavato e meno visibile; inoltre le feritoie di scolo erano poste parallelamente alla direzione di marcia e non in senso perpendicolare.

In sostanza le griglie di scolo delle acque meteoriche erano poste in modo tale che il pneumatico della bici si incastrasse. Sulla base di tale considerazione, già emersa in sede d’appello e condivisa dalla Suprema Corte, detta situazione dei luoghi aveva una connotazione di pericolo, di cui il ciclista non poteva avvedersi, sia per le sue caratteristiche, sia perché non era opportunamente segnalata. Tali due elementi da un lato confermano il nesso causale con la caduta, dall’altro escludono la colpa del danneggiato, erroneamente ravvisata dall’Ente.

Tantomeno l’Ente è riuscito a far accogliere la linea difensiva secondo cui fosse impossibilitato ad esercitare il controllo sul territorio, a causa della sua estensione, in quanto nel caso specifico il sinistro in questione era accaduto in centro storico.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *