Ultime Notizie

Tre consigli per la scelta degli elettrodomestici della cucina

Vediamo tre consigli per scegliere gli elettrodomestici della cucina migliori per le proprie esigenze.

Pubblicato 10 mesi fa

Quando si decide di rinnovare la cucina con l’acquistodi nuovi elettrodomestici, ci si può ritrovare in difficoltà nella scelta di quali prendere. Questa può rivelarsi più intricata del previsto: ci sono tanti fattori a cui badare per puntare al meglio, tra cui funzionalità, costi e persino il design. Molti elettrodomestici da cucina, oggi, possono infatti essere dei preziosi elementi d’arredo grazie ai materiali di cui sono fatti, al colore e alle linee, più sinuose e ricercate rispetto al passato.

Vediamo quindi tre consigli per scegliere gli elettrodomestici della cucina migliori per le proprie esigenze.

Scegliere tra elettrodomestici freestanding o a incasso

Parliamo di elettrodomestici freestanding quando sono a libera installazione, ovvero quando si ha la possibilità di spostarli dove si vuole. Gli elettrodomestici a incasso, invece, devono necessariamente essere installati all’interno della cucina, e in alcuni casi possono essere nascosti alla vista, per esempio inserendoli in una parte del mobile chiusa da ante o pensili. Di base, gli apparecchi che si possono incassare in cucina sono diversi: forno, lavastoviglie, microonde, cappa e persino il piano cottura. Online si possono trovare tante soluzioni di questo tipo e con diverse varianti, come quelle disponibili su Euronics, che offre forni elettrici o a gas e piani cottura classici o a induzione. Ma il dubbio iniziale rimane: cosa scegliere, freestanding o incasso?

Sicuramentela scelta dipende dallo stile che si vuole dare alla cucina: per lasciarla “pulita” e libera, gli elettrodomestici a incasso sono l’opzione più indicata, perché non andranno a impattare sull’aspetto generale dell’ambiente. Dall’altra parte quelli esposti possono essere dei complementi d’arredo molto importanti per uno stile più deciso e personale. Una soluzione di compromesso potrebbe prevedere l’acquisto dei grandi elettrodomestici a incasso e lasciare a vista quelli più piccoli e di design.

Badare alla dimensione del frigorifero

Il frigorifero è uno degli elettrodomestici più importanti in una casa, per non dire fondamentali: è bene, quindi, valutare bene quale scegliere prima di procedere con l’acquisto, anche per il suo costo considerevole.

Un’informazione utile da sapere è che i frigoriferi a libera installazione sono spesso più funzionali rispetto a quelli a incasso, soprattutto perché permettono di aprire separatamente il reparto frigo e il reparto freezer. Inoltre, scelto di un bel colore e di un design accattivante, il frigo freestanding si rivela un elemento d’arredo impattante, anche per le sue dimensioni. Proprio queste ultime, nella scelta di un frigorifero, sono importantissime da tenere in considerazione come fattore principale: per una persona che vive da sola un frigo da 100-150 litri è più che sufficiente, mentre una famiglia di quattro persone avrà bisogno almeno di 300, meglio ancora 400 litri.

Oltre alla capienza, è importante considerare anche fattori come rumorosità, presenza della funzione no frost e il consumo: per questo, è preferibile optare per una classe energetica di fascia alta. 

Scegliere elettrodomestici extra per una cucina completa

Naturalmente in una cucina ci sono alcuni elettrodomestici fondamentali, che proprio non possono mancare. Parliamo per esempio di forno, piano cottura e frigorifero, ma anche bollitore e forno a microonde oggi fanno parte della routine quotidiana di ognuno.

Per una cucina più completa e un’esperienza davvero comoda e funzionale, però, si può anche arricchire lo spazio con tutti quegli elettrodomestici extra mirati a funzioni secondarie, ma comunque importanti. Un esempio è la lavastoviglie: in una famiglia di quattro persone averla può rivelarsi molto vantaggioso, in quanto può permettere di risparmiare tempo e soldi.

Per chi ama il caffè, avere una macchina per l’espresso riduce il tempo di attesa dell’immancabile tazzina del mattino, e chi si diletta a preparare intingoli e vellutate non può rinunciare al minipimer a immersione.

Altri elettrodomestici aggiunti per la cucina sono il tostapane, il depuratore dell’acqua, la cantina dei vini, il frullatore, la gelatiera e il congelatore: quest’ultimo può essere molto utile per una famiglia grande, il cui spazio nel freezer del frigorifero non è sufficiente per congelare tutto il cibo. Questo può essere molto utile a evitare gli sprechi e risparmiare, approfittando delle offerte del supermercato e congelando l’eccesso per avere sempre scorte in casa.  

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *