Connect with us
Agrigento

Agrigento, addio a Don Giuseppe Ferranti

I funerali saranno celebrati domani 16 gennaio nella Cattedrale di Agrigento

Pubblicato 2 settimane fa

Questa notte è salito alla casa del Signore Don Giuseppe Ferranti all’età di 85 anni. La celebrazione eucaristica con il rito delle esequie avrà luogo nella Basilica Cattedrale di Agrigento lunedì 16 gennaio alle ore 15.30. Domani la salma sarà esposta nella chiesa parrocchiale B.M.V Mediatrice di tutte le Grazie in Agrigento dalle ore 9.00 alle ore 14.30.

E’ stato ordinato presbitero nella Cattedrale di Agrigento il 4 luglio del 1965 da mons. Giuseppe Petralia. Nei suoi 58 anni di ministero presbiterale ha ricoperto diversi incarichi pastorali: docente nel seminario vescovile minore di Favara (1965-1973) e successivamente anche nelle scuole pubbliche come apprezzato docente di lettere; Vice assistente diocesano dell’unione donne di Azione Cattolica diocesana per la sezione fanciulli cattolici (1965-75), direttore diocesano dei ministranti una volta chiamato “Piccolo clero” (1965-75), componente del consiglio pastorale diocesano (1966-74) Vicario cooperatore del Santuario San Giuseppe di Agrigento (1973-76), direttore del centro diocesano per le vocazioni (1974-76), parroco arciprete di San Giovanni battista in Campobello di Licata (1976-77), Consulente diocesano dell’UCIIM (Unione Cattolica Italiana Insegnanti). È stato, inoltre, componente della seconda commissione “Formazione permanente” del Sinodo pastorale diocesano (1979-81); ma ancora docente nel corso teologico per il diaconato permanente, componente del Consiglio Pastorale diocesano, Canonico statutario del capitolo della cattedrale dal 1991;  Mons. Ferraro lo volle, in preparazione alla visita del Santo Padre del dell’8-9 maggio 1993, Coordinatore del comitato diocesano per le emergenze pastorali e poi componente del comitato diocesano per il Giubileo del 2000. Fu anche cappellano della casa di riposo “Sacro Cuore” dell’Istituto Zirafa e successivamente presidente,  direttore del “Bollettino ecclesiale di Agrigento”, Condirettore, dal 2001 al 2004 dell’Ufficio IRC (Insegnanti Religione Cattolica), Assistente diocesano (2003-06) della Fraternità di Comunione e Liberazione ed in fine parroco della parrocchia B.M.V. Mediatrice di tutte le Grazie di Agrigento dal 08/09/2001 al 31/08/2022.

Don Giuseppe Ferranti firmava con questo pseudonimo (Gieffe), le iniziali del suo nome e cognome, i suoi articoli sul settimanale L’Amico del Popolo, di cui fu condirettore, dal 7/09/1979 al 16/11/1997.A lui si deve,  inoltre, la ristrutturazione della sede di via Duomo, 102 del settimanale in occasione del centenario della Stampa Cattolica agrigentina, che venne celebrato con un convegno nazionale a cui presero parte oltre 100 direttori dei settimanali diocesani aderenti alla FISC (Federazione Italiana Settimanali Cattolici).

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

16:04
16:49 - Castronovo e Farulla (Circolo PD Palma): “Con Bonaccini per il rilancio di un partito  popolare e aperto” +++16:16 - Messina Denaro, una donna: “L’ho frequentato, non sapevo fosse lui” +++15:24 - Le associazioni “Motorlife” e “L’angelo Federico onlus” nei corridoi dell’Ospedale San Marco +++15:03 - Minaccia con coltello la moglie, arrestato +++12:41 - Calcio a 5, vittoria per il Città di Canicattì contro il Pedara +++11:28 - Caso Suv, la Corte dei Conti cita due dirigenti del Comune: “Soldi sperperati” +++10:57 - Sambuca di Sicilia, rubate due moto da cross: indagini in corso +++10:32 - Alla Valle dei Templi tre alberi intitolati a Moncada, Fasulo e Fofò Purtuso +++10:03 - Il Tennis Club Città di Favara al II posto tra le scuole di Sicilia +++09:52 - Agrigento, auto a fuoco a San Leone: indagini  +++
16:49 - Castronovo e Farulla (Circolo PD Palma): “Con Bonaccini per il rilancio di un partito  popolare e aperto” +++16:16 - Messina Denaro, una donna: “L’ho frequentato, non sapevo fosse lui” +++15:24 - Le associazioni “Motorlife” e “L’angelo Federico onlus” nei corridoi dell’Ospedale San Marco +++15:03 - Minaccia con coltello la moglie, arrestato +++12:41 - Calcio a 5, vittoria per il Città di Canicattì contro il Pedara +++11:28 - Caso Suv, la Corte dei Conti cita due dirigenti del Comune: “Soldi sperperati” +++10:57 - Sambuca di Sicilia, rubate due moto da cross: indagini in corso +++10:32 - Alla Valle dei Templi tre alberi intitolati a Moncada, Fasulo e Fofò Purtuso +++10:03 - Il Tennis Club Città di Favara al II posto tra le scuole di Sicilia +++09:52 - Agrigento, auto a fuoco a San Leone: indagini  +++