Connect with us
Agrigento

Progetto di Educazione Ambientale “EdEn-MED”, una delegazione Tunisina ad  Agrigento

Domani, alle 10,30, visita di studio nella scuola Vincenzo Reale di Fontanelle

Pubblicato 1 mese fa

Ad Agrigento visite di studio e incontro con gli stakeholder. Il progetto EdEn-MED, un progetto di Educazione Ambientale per un Mediterraneo Sostenibile sull’asse Sicilia-Tunisia, si svolgerà domani martedì 20 dicembre ore 10,30, presso la scuola Vincenzo Reale, a Fontanelle, sede distaccata dell’istituto comprensivo “Anna Frank” di Agrigento. Una delegazione di cinquanta persone, rappresentanti degli istituti scolastici e delle istituzioni tunisine in Sicilia, accompagnati dai rappresentanti dei partner italiani, domani sarà in missione in città per lo scambio di esperienze e il confronto sul campo e per analizzare nuove progettualità.
Il progetto EdEn-MED, attualmente in fase di realizzazione con ambito territoriale di azione identificato nelle province di Agrigento e Trapani, è articolato in varie fasi ed attività e prevede, tra l’altro: la capitalizzazione delle migliori pratiche attraverso un’analisi SWOT, lo scambio di visite e l’analisi delle percezioni, una importante campagna di sensibilizzazione e formazione a favore del personale scolastico: dirigenti, studenti, insegnanti e ispettori e delle scolaresche, la realizzazione e diffusione di un manuale pedagogico di educazione ambientale, la creazione di una piattaforma di scambio, la firma di accordi e convenzioni tra le parti, tunisine e siciliane. EdEn-MED, finanziato quale progetto strategico nell’ambito del Programma Italia–Tunisia 2014-2020, vede capofila ANPE (Agenzia Nazionale di Protezione Ambientale in Tunisia) ed i partner CIFFIP (Centro Internazionale di Formazione Formatori e dell’Innovazione Tecnologica in Tunisia), Università degli Studi di Palermo – Polo Territoriale Universitario di Agrigento, CNR-IAS di Capo Granitola, ARPA e ORSA.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18:21
18:38 - Mafia, indagata l’ex amante di Matteo Messina Denaro +++17:41 - Operatori Asacom di Palma di Montechiaro senza stipendio, il Pd: “si trovi una soluzione” +++17:24 - Incidente sul lavoro, cade dal tetto di un edificio e muore +++17:21 - Trasportava 230kg marijuana ma non lo sapeva, assolto autista  +++17:17 - Unikore, Salerno confermato presidente: Tomasello nuovo rettore +++17:10 - Auto, alla scuderia RO racing arriva Alessandro Gabrielli +++16:46 - Agrigento, svolgeva attività privata: medico dovrà risarcire Asp con 75 mila euro  +++16:43 - Mafia e Stidda nell’agrigentino, confermate misure cautelari per 5 indagati   +++15:14 - Avvelenò il marito, confermata la condanna a 30 anni +++15:08 - “Polis” di Poste italiane, all’evento 27 primi cittadini dalla provincia di Agrigento +++
18:38 - Mafia, indagata l’ex amante di Matteo Messina Denaro +++17:41 - Operatori Asacom di Palma di Montechiaro senza stipendio, il Pd: “si trovi una soluzione” +++17:24 - Incidente sul lavoro, cade dal tetto di un edificio e muore +++17:21 - Trasportava 230kg marijuana ma non lo sapeva, assolto autista  +++17:17 - Unikore, Salerno confermato presidente: Tomasello nuovo rettore +++17:10 - Auto, alla scuderia RO racing arriva Alessandro Gabrielli +++16:46 - Agrigento, svolgeva attività privata: medico dovrà risarcire Asp con 75 mila euro  +++16:43 - Mafia e Stidda nell’agrigentino, confermate misure cautelari per 5 indagati   +++15:14 - Avvelenò il marito, confermata la condanna a 30 anni +++15:08 - “Polis” di Poste italiane, all’evento 27 primi cittadini dalla provincia di Agrigento +++