Cultura

Trekking a Punta Bianca, Mira e Di Nolfo: “Salviamo questa meraviglia” (vd-ft)

Grandangolo ha seguito da vicino il trekking naturalistico tra Punta Bianca, Monte Grande e scoglio Patella

Pubblicato 1 mese fa

Dalle erbe botaniche ai bunker risalenti alla seconda guerra mondiale, da Drasy fino alla costa fino al castello di Palma di Montechiaro, per arrivare al costone di marna bianca su cui poggia l’ex caserma della guardia di finanza di Punta Bianca. Questo è stato il trekking naturalistico proposto da Marcello Mira, guida naturalistica Federescursionismo Sicilia, e da Antonino Dinolfo, educatore ambientale. Oltre 70 partecipanti arrivati da ogni parte della Sicilia per ammirare i costoni rocciosi da un lato e dall’altro il mare cristallino.

“Siamo in una quasi riserva naturale ed è stato un modo per raccontare a quanti hanno partecipato il nostro ambiente, ma non solo. Punta Bianca è un luogo di comparabile bellezza che speriamo venga salvaguardato e si torni ad allontanare le esercitazioni militari“, ha dichiarato ai microfoni di Grandangolo Marcello Mira.

Ma nonostante le proteste degli ambientalisti, l’Esercito dal lunedì al venerdì si trova proprio a Drasy per le esercitazioni; di fatti lungo la passeggiata abbiamo trovato tra alcune piante anche dei proiettili esplosi, alcuni anche di recente data.

Punta Bianca è un posto unico. La giornata quasi estiva ci ha permesso di vedere tante bellissime piante come la malva agrigentina, proprio della nostra zona. Ci auguriamo che questo posto bellissimo possa essere salvato. Gli ospiti stupiti e questo ripaga tanto, perchè noi vogliamo trasmettere l’amore per la natura“, ha detto l’educatore ambientale Nino Di Nolfo.

Prossimi eventi 13/14 Aprile: Radici del Mito, workshop di progettazione in permacultura e principi di agroforestazione presso il Teatro Vegetale, Torre Salsa – Siculiana, e il 21 Aprile Trekking urbano sui luoghi dello Sbarco degli Alleati, Licata.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *