Connect with us
Licata

Licata, l’incendio al carro funebre è doloso: le immagini 

Le immagini della telecamera del circuito di vidosorveglianza

Pubblicato 3 settimane fa

Non ci sono più dubbi. L’incendio ai danni dell’impresa di pompe funebri Aronica&Caico di Licata, avvenuto nella notte di Capodanno, è doloso. L’atto incendiario è stato ripreso dalle telecamere del circuito di vidosorveglianza e immortala un uomo incappucciato che entra dal vialetto prospiciente a via Marianello prima di iniziare a cospargere di benzina il carro funebre parcheggiato e una delle porte della camera mortuaria. Successivamente si vede l’uomo appiccare il fuoco con un accendino prima di dileguarsi. Come si ricorderà, a causa del rogo il carro funebre era stato carbonizzato e danni lievi erano stati riportati da una delle camere mortuarie.

I Carabinieri della Compagnia di Licata diretti dal Capitano Augusto Petrocchi stanno seguendo una pista chiara e sebbene sulla vicenda venga giustamente mantenuto il più stretto riserbo, alcune persone sono state sentite anche nella giornata di ieri e sviluppi sono attesi già in tempo breve per dare un volto ed un nome all’autore del fatto criminale.

Aronica&Caico nonostante il raid di Capodanno non ha mai interrotto la propria attività e il lavoro dell’azienda è regolarmente continuato con diversi attestati di solidarietà arrivati da più parti. Adesso sembrano essere maturi i tempi per dissipare i dubbi sull’incendio del primo dell’anno. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15:03
15:54 - Lampedusa e Linosa, il vicesindaco Lucia: “messi da parte come cittadini di serie B” +++15:40 - Basket, impresa della Fortitudo: battuta la capolista Cantù +++13:57 - Morte Marrali, il sindaco Galanti: “la città perde un uomo straordinario” +++12:22 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone +++10:59 - Titolare di un bar legato e rapinato insieme alla madre: caccia ai ladri +++10:45 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone  +++10:35 - Latitanza MDM e borghesia mafiosa: le piste agrigentine +++10:08 - La Scala dei Turchi nel video “L’Addio” di Coma_Cose +++09:49 - Ravanusa, resta ancora in gravi condizioni il tunisino colpito da fucilate +++09:40 - Canicattì, 36enne denuncia per maltrattamenti marito violento  +++
15:54 - Lampedusa e Linosa, il vicesindaco Lucia: “messi da parte come cittadini di serie B” +++15:40 - Basket, impresa della Fortitudo: battuta la capolista Cantù +++13:57 - Morte Marrali, il sindaco Galanti: “la città perde un uomo straordinario” +++12:22 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone +++10:59 - Titolare di un bar legato e rapinato insieme alla madre: caccia ai ladri +++10:45 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone  +++10:35 - Latitanza MDM e borghesia mafiosa: le piste agrigentine +++10:08 - La Scala dei Turchi nel video “L’Addio” di Coma_Cose +++09:49 - Ravanusa, resta ancora in gravi condizioni il tunisino colpito da fucilate +++09:40 - Canicattì, 36enne denuncia per maltrattamenti marito violento  +++