Connect with us
Politica

PD: nasce ad Agrigento il coordinamento provinciale della “mozione” Cuperlo

In pochi giorni il  coordinamento provinciale ha trovato sostenitori in quasi tutti i paesi della provincia

Pubblicato 3 settimane fa

Si è costituito ad Agrigento il coordinamento provinciale a sostegno della candidatura di Gianni  Cuperlo alla segreteria nazionale del Partito Democratico.  

E’ un gruppo nato dal basso, formato da singoli simpatizzanti, militanti, dirigenti del Pd, consiglieri  comunali, ex amministratori e deputati, legati dal comune riconoscersi non in un partito del leader  ma in una leadership di partito qual è quella di Gianni Cuperlo.  

Convinti che serva una discussione profonda, non una conta sui nomi, per ridare un impianto ideale  e culturale solido e credibile al Pd, il coordinamento provinciale della mozione Cuperlo invita gli  agrigentini che si riconoscono nei valori del Partito Democratico a partecipare alla fase  congressuale costituente.  

La prima garanzia di una discussione vera è una larga partecipazione.  

Questa volta è in gioco il futuro della sinistra italiana a cui è legata la tenuta del sistema  democratico.  

La destra ha vinto le elezioni cavalcando sofferenza e rabbia, occorre ricostruire un partito  democratico capace di incontrare i bisogni delle persone, che ridia speranza di emancipazione, che  non rinunci ad una dose di utopia, anche e soprattutto in questa terra ove la sofferenza e le  diseguaglianze sono più marcate che altrove. In altri termini occorre, anche ad Agrigento, costruire  una grande forza riformista di pensiero ed azione che unisca le generazioni, che si batta contro le  diseguaglianze e per il lavoro, per la salvaguardia dell’ambiente, che si batta per il futuro dei  giovani, che torni a dare dignità e valore alle persone, che sia costruttore di civismo e beni comuni,  che restituisca alle iscritte e iscritti il potere di scelta.  

La Candidatura di Gianni Cuperlo riscuote consenso e genera entusiasmo, in pochi giorni il  coordinamento provinciale ha trovato sostenitori in quasi tutti i paesi della provincia.  Tra gli altri hanno già aderito: Massimo Ingiaimo, Maria Iacono, Nello Hamel, Giandomenico  Vivacqua, Maurizio Masone, Carmelo Colletto, Anita Lorefice, Mariella Frumusa Francesca Di  Prima, Concetta Violante, Ciccio Violante, Paolo Cilona, Laura Mossuto, Nino Cuffaro Sara  Chianetta, Maurizio Arena, Vincenzo Asaro, Anna Tascarella, Peppe LeoneStefano Giunta,Paolo  Iacopinelli,, Filippo Vitello, Fabrizio Giordano, Enzo Sica, Andrea Favatella, Alina Marzullo,  Michele Di Piazza 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13:39
13:57 - Morte Marrali, il sindaco Galanti: “la città perde un uomo straordinario” +++12:22 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone +++10:59 - Titolare di un bar legato e rapinato insieme alla madre: caccia ai ladri +++10:45 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone  +++10:35 - Latitanza MDM e borghesia mafiosa: le piste agrigentine +++10:08 - La Scala dei Turchi nel video “L’Addio” di Coma_Cose +++09:49 - Ravanusa, resta ancora in gravi condizioni il tunisino colpito da fucilate +++09:40 - Canicattì, 36enne denuncia per maltrattamenti marito violento  +++09:30 - Licata, mette in vendita oggetto su internet ma gli vengono sottratti 800 euro  +++09:20 - Canicattì, furti di auto e moto: indagano le forze dell’ordine +++
13:57 - Morte Marrali, il sindaco Galanti: “la città perde un uomo straordinario” +++12:22 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone +++10:59 - Titolare di un bar legato e rapinato insieme alla madre: caccia ai ladri +++10:45 - “La commemorazione di stam…”: l’audio di Messina Denaro contro giudice Falcone  +++10:35 - Latitanza MDM e borghesia mafiosa: le piste agrigentine +++10:08 - La Scala dei Turchi nel video “L’Addio” di Coma_Cose +++09:49 - Ravanusa, resta ancora in gravi condizioni il tunisino colpito da fucilate +++09:40 - Canicattì, 36enne denuncia per maltrattamenti marito violento  +++09:30 - Licata, mette in vendita oggetto su internet ma gli vengono sottratti 800 euro  +++09:20 - Canicattì, furti di auto e moto: indagano le forze dell’ordine +++