Buoni postali in casa della moglie del boss Sutera, confermato il sequestro

Redazione

PRIMO PIANO

Buoni postali in casa della moglie del boss Sutera, confermato il sequestro

di Redazione
Pubblicato il Mar 11, 2019
Buoni postali in casa della moglie del boss Sutera, confermato il sequestro

La Corte di Cassazione ha confermato il sequestro di un buono fruttifero di 34 mila euro intestato a Margherita Riggio, 64 anni, di Sambuca di Sicilia e moglie di Leo Sutera, 68 anni, “U prufissuri”, considerato dagli inquirenti il presunto capo provinciale di Cosa nostra.

Il buono fruttifero delle Poste è stato rinvenuto nel corso di una perquisizione nell’abitazione della donna da parte degli uomini della Squadra Mobile di Agrigento, nell’ambito del procedimento che ha visto coinvolto proprio il vecchio boss.


Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04