Campobello di Licata

Cemento depotenziato, chiuse due scuole dell’Infanzia a Campobello di Licata 

Il provvedimento è stato adottato in seguito ad alcuni controlli disposti dal comune e affidati ad una ditta esterna

Pubblicato 3 settimane fa

Il commissario straordinario del comune di Campobello di Licata, Teresa Burgio, ha firmato un’ordinanza con cui ha disposto la chiusura di due scuole dell’Infanzia per il rischio di incolumità degli studenti. Lo scrive il quotidiano La Sicilia. Si tratta dei plessi “Carnevale” ed “Hemingway” che fanno parte dell’istituto comprensivo San Giovanni Bosco. Il provvedimento è stato adottato in seguito ad alcuni controlli disposti dal comune e affidati ad una ditta esterna per valutare lo stato di salute degli edifici scolastici.

I due plessi sono composti da sei classi e ospitano circa 100 bambini. Secondo quanto emergerebbe dall’analisi, infatti, le strutture sarebbero state realizzate con cemento depotenziato. Una circostanza che metterebbe, dunque, a rischio l’incolumità degli studenti. Non sono esclusi ulteriori provvedimenti che potrebbero riguardare altre scuole. Intanto nelle prossime ore si terrà una riunione per valutare i passaggi e le decisioni da adottare. 

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *