Giudiziaria

Quattro magistrati in corsa per il ruolo di Procuratore di Sciacca: chi sono 

Si profila un testa a testa tra l'attuale procuratore aggiunto di Palermo, Sergio Demontis, ed il sostituto procuratore generale di Palermo, Maria Teresa Maligno

Pubblicato 1 mese fa

Si apre la corsa alla carica di Procuratore della Repubblica di Sciacca. Sono quattro i magistrati che hanno presentato la domanda per succedere a Roberta Buzzolani che dopo otto anni lascerà Sciacca. Si tratta di Sergio Demontis, Maria Teresa Maligno, Gianluca De Leo ed Emanuela Costa. Il Consiglio Superiore della Magistratura, secondo indiscrezioni, potrebbe nominare il nuovo procuratore capo nel mese di agosto.

Sergio Demontis, 58 anni, originario di Sassari, è attualmente procuratore aggiunto a Palermo. Negli ultimi anni ha coordinato il pool di magistrati che si è occupato di reati contro la pubblica amministrazione. Lo scorso anno gli è stata assegnata la delega per le inchieste su Cosa nostra agrigentina e sul terrorismo e la tratta dei migranti. Maria Teresa Maligno, 56 anni, è agrigentina di nascita. Dal 2019, dopo una lunga esperienza alla Dda di Palermo, è sostituto procuratore generale presso la Corte di Appello di Palermo. Gianluca De Leo, 47 anni, messinese di origine, è sostituto procuratore a Palermo. Dopo l’esperienza alla procura di Termini Imerese da anni è impegnato sul fronte antimafia con delicate inchieste sui clan del capoluogo siciliano. Emanuela Costa, 49 anni, è originaria di Catanzaro. Lì ha maturato le prime esperienze per poi passare alla procura di Lamezia Terme. La procura di Sciacca, fino alla nomina del nuovo capo, verrà guidata dal sostituto procuratore Michele Marrone in qualità di reggente.  

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *