Connect with us
PRIMO PIANO

Racalmuto, la letteratura mondiale ospite di “Casa Sciascia” (foto)

Concluse le celebrazioni in ricordo di Pier Paolo Pasolini e di Leonardo Sciascia

Pubblicato 4 settimane fa

Racalmuto stavolta fa l’en plein. 

Le  iniziative di “Casa Sciascia” e della “Strada degli scrittori” con le due mostre di pittura “La parola e lo sguardo” di Silvio Benedetto  e l’altra, “Epilogo”, con le opere di Silvia Lotti, hanno concluso le celebrazioni in ricordo di Pier Paolo Pasolini e di Leonardo Sciascia. 

E nell’evento che  inizialmente si è svolto al teatro “Regina Margherita” è stato giusto e necessario risentire le parole dello scrittore racalmutese “Mi trovo d’accordo con Pasolini anche quando ha torto”, parole che vanno molto al di là della stima e dell’amicizia reciproca tra i due scrittori.

Ma se come dice Silvia Lotti non c’è prologo e non c’è epilogo nell’orizzonte dell’ultimo  Pasolini, il flusso inarrestabile della realtà coinvolge le opere di Silvio Benedetto  che nel nome di Pasolini e Sciascia chiama a raccolta nelle sue tele  un manipolo (ma sarebbe meglio dire  la spina dorsale) di scrittori  che vanno da Neruda a Eduardo De Filippo, da Consolo a Moravia e poi a valanga, Perriera, Camilleri, Beckett, Carmelo Bene, Cortazar, Maraini, Lorca, Majakovskij, insieme ai prediletti Borges, Pirandello, Kafka.

“I miei ritratti di scrittori – dice l’artista argentino molto legato alla Sicilia – a Racalmuto in una sorta di simposio a casa di Leonardo Sciascia. Grandi pensatori e intellettuali si ritrovano in questo paese straordinario per celebrare i cent’anni di Pasolini. Una importante occasione di confronto su ciò che c’e o non c’è intorno a noi”.

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Polo universitario di Agrigento, l’Anpi, la Pro loco, l’Arci Arcobaleno, il Circolo Unione, “La via del mare”, l’Usef, la Società agrigentina di storia patria e  grazie anche al patrocinio del Comune .

Le due mostre  resteranno aperte ogni giorno fino alla prossima primavera.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

17:24
17:41 - Operatori Asacom di Palma di Montechiaro senza stipendio, il Pd: “si trovi una soluzione” +++17:24 - Incidente sul lavoro, cade dal tetto di un edificio e muore +++17:21 - Trasportava 230kg marijuana ma non lo sapeva, assolto autista  +++17:17 - Unikore, Salerno confermato presidente: Tomasello nuovo rettore +++17:10 - Auto, alla scuderia RO racing arriva Alessandro Gabrielli +++16:46 - Agrigento, svolgeva attività privata: medico dovrà risarcire Asp con 75 mila euro  +++16:43 - Mafia e Stidda nell’agrigentino, confermate misure cautelari per 5 indagati   +++15:14 - Avvelenò il marito, confermata la condanna a 30 anni +++15:08 - “Polis” di Poste italiane, all’evento 27 primi cittadini dalla provincia di Agrigento +++15:03 - L’Antimafia regionale si riunirà a Castelvetrano; un testimone a La Vardera: “Ai festini col boss” +++
17:41 - Operatori Asacom di Palma di Montechiaro senza stipendio, il Pd: “si trovi una soluzione” +++17:24 - Incidente sul lavoro, cade dal tetto di un edificio e muore +++17:21 - Trasportava 230kg marijuana ma non lo sapeva, assolto autista  +++17:17 - Unikore, Salerno confermato presidente: Tomasello nuovo rettore +++17:10 - Auto, alla scuderia RO racing arriva Alessandro Gabrielli +++16:46 - Agrigento, svolgeva attività privata: medico dovrà risarcire Asp con 75 mila euro  +++16:43 - Mafia e Stidda nell’agrigentino, confermate misure cautelari per 5 indagati   +++15:14 - Avvelenò il marito, confermata la condanna a 30 anni +++15:08 - “Polis” di Poste italiane, all’evento 27 primi cittadini dalla provincia di Agrigento +++15:03 - L’Antimafia regionale si riunirà a Castelvetrano; un testimone a La Vardera: “Ai festini col boss” +++