banner-emergenza-coronavirus

Canicattì, morta dopo intervento di colecisti: al via autopsia

Redazione

Canicattì

Canicattì, morta dopo intervento di colecisti: al via autopsia

di Redazione
Pubblicato il Mar 26, 2020
Canicattì, morta dopo intervento di colecisti: al via autopsia

Si svolgeranno domani mattina gli accertamenti tecnici irripetibili relativi alla ricerca delle cause che hanno determinato la morte di una settantenne di Canicattì, avvenuta lo scorso 12 marzo, e che vede indagati (atto dovuto) ventisei medici degli ospedali San Giovanni di Dio di Agrigento e Barone Lombardo di Canicattì per l’ipotesi di reato di omicidio colposo. Il pm Chiara Bisso, titolare del fascicolo d’inchiesta, ha conferito l’incarico al medico legale Giuseppe Ragazzi. 

La ricostruzione dell’inchiesta. La donna, come hanno riferito i familiari della denuncia, si era presentata il 21 gennaio al pronto soccorso dell’ospedale di Canicattì accusando dei forti dolori addominali. In quella circostanza le sarebbero stati diagnosticati dei calcoli alla cistifellea e fu dimessa dopo avere programmato l’intervento per l’ultimo giorno del mese. In realtà, dopo un paio di giorni, la donna torna in ospedale perchè accusa – secondo la ricostruzione dei fatti – nuovi dolori. Questa volta viene ricoverata e sottoposta ad accertamenti. La Tac, secondo quanto denunciato dalla paziente, fu svolta solo dopo quattro giorni. Infine, completati altri accertamenti, si procede con l’intervento. Nei giorni successivi il figlio della donna si sarebbe accorto di una perdita ematica. La paziente, quindi, viene trasferita all’ospedale San Giovanni di Dio. Ci si accorge di improvvise complicazioni che rendono necessario un secondo intervento, dal quale la donna non si è mai ripresa.



Dal Web


Copyright © anno 2017 - Edizioni Grandangolo - Via Mazzini, 177 -
Numero telefonico: 351 533 9611- 92100 Agrigento - Codice Issn: 2499-8907 -
Iscrizione R.O.C.: 22361 - Registrazione al Tribunale di Agrigento n. 264/04

Change privacy settings