Connect with us
Favara

“Distributore carburanti non sicuro a San Benedetto”, la denuncia del Codacons

A dirlo è il vicepresidente di Codacons Agrigento, Giuseppe Di Rosa, attraverso una nota stampa

Pubblicato 2 mesi fa

“Il distributore di carburante che sta nascendo in contrada San Benedetto, in territorio di Favara, secondo i nostri tecnici è fuori legge e c’è un alto rischio di incidente per chi transiterà su quella strada”. A dirlo è il vicepresidente di Codacons Agrigento, Giuseppe Di Rosa, attraverso una nota stampa. 

“Le autorizzazioni per la costruzione di un nuovo distributore di carburanti in località “San Benedetto” su territorio del Comune di Favara (AG) sulla strada denominata (SP3) di proprietà del Libero Consorzio Provinciale, sono state rilasciate non rispettando quanto stabilito nella Circolare 8599 del 11/01/1960 e S.M. che stabilisce le prescrizioni che devono essere osservate per il rilascio delle licenze di accesso per le stazioni di rifornimento e di servizio. Come abbiamo già scritto, avevamo il sospetto, che grazie all’accesso agli atti, oggi è certezza. Non sono state rispettate le prescrizioni di legge per la sicurezza nella nascita dell’impianto, abbiamo tutti i documenti autorizzativi che ci permettono di dire che avevamo ragione noi, qualcuno ci smentisca o ci dimostri che esistono disposizioni diverse”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19:47
19:54 - Tangenti all’Irfis? Prescrizione “cancella” quasi tutte le accuse  +++18:35 - Uccise il nipote per errore, condannato a 8 anni e 8 mesi +++18:00 - Canicattì aderisce alla 40° marcia antimafia Bagheria-Casteldaccia +++18:00 - Messina Denaro: “Su di me vengono raccontate balle” +++17:30 - Eventi di Natale, l’affondo di Firetto: “Una vergogna spendere 300 mila euro” +++17:08 - Schianto in autostrada: morta coppia catanese +++17:00 - Mafia, torna in carcere il boss Francesco Mulè +++16:58 - Messina Denaro, l’autista del boss rinuncia a ricorso contro il carcere +++16:08 - Agrigento, la Comunità Slow Migrants Zagara aderisce alla campagna #nontiscarto  +++15:18 - Confartigianato, La Porta riconfermato presidente  +++
19:54 - Tangenti all’Irfis? Prescrizione “cancella” quasi tutte le accuse  +++18:35 - Uccise il nipote per errore, condannato a 8 anni e 8 mesi +++18:00 - Canicattì aderisce alla 40° marcia antimafia Bagheria-Casteldaccia +++18:00 - Messina Denaro: “Su di me vengono raccontate balle” +++17:30 - Eventi di Natale, l’affondo di Firetto: “Una vergogna spendere 300 mila euro” +++17:08 - Schianto in autostrada: morta coppia catanese +++17:00 - Mafia, torna in carcere il boss Francesco Mulè +++16:58 - Messina Denaro, l’autista del boss rinuncia a ricorso contro il carcere +++16:08 - Agrigento, la Comunità Slow Migrants Zagara aderisce alla campagna #nontiscarto  +++15:18 - Confartigianato, La Porta riconfermato presidente  +++