Connect with us
Ultime Notizie

Fuochi pirotecnici illegali in auto e a casa: due denunciati 

Tutto il materiale esplodente è stato sottoposto a sequestro e verrà successivamente distrutto ad opera degli artificieri dell’Arma.

Pubblicato 1 mese fa

I Carabinieri della stazione di Zafferana Etnea (CT), hanno denunciato un 31enne, pregiudicato di Trecastagni e un 20enne del posto, per il reato di “detenzione illegale di materiale esplodente”. 

Nell’ambito dell’operazione “Buon Natale Sicuro” in cui il Comando Provinciale Carabinieri di Catania ha disposto l’intensificazione dei servizi di pattugliamento per garantire, sia nel centro cittadino che in periferia, la sicurezza di residenti e turisti che durante le festività natalizie, con l’approssimarsi della vigilia del Capodanno, sono stati potenziate anche le attività di contrasto alla vendita e all’utilizzo dei pericolosi fuochi d’artificio illegali. 

In tale contesto, i militari dell’Arma hanno svolto numerosi controlli preventivi su strada, durante i quali il 31enne è stato fermato lungo via A. Diaz a bordo di una Fiat Panda, dentro cui erano stipati sia un ingente quantitativo di fuochi pirotecnici di libera vendita, sia 19 artifizi artigianali illegali, per un peso complessivo superiore al chilogrammo. 

In una seconda occasione invece i Carabinieri, all’esito di un’attività info-investigativa, hanno recuperato presso l’abitazione del 20enne ulteriori 2 fuochi d’artificio illeciti, per un peso complessivo di quasi mezzo chilo.  

Tutto il materiale esplodente è stato sottoposto a sequestro e verrà successivamente distrutto ad opera degli artificieri dell’Arma.

Tali attività di controllo continueranno in maniera assidua nei prossimi giorni, al fine di garantire alla cittadinanza un sereno e sicuro divertimento durante i festeggiamenti del nuovo anno, tenuto conto del grave pericolo per l’incolumità pubblica che gli artifici pirotecnici illegali possono comportare.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

18:33
17:54 - Akragas fermata in casa dal Casteldaccia +++16:49 - Castronovo e Farulla (Circolo PD Palma): “Con Bonaccini per il rilancio di un partito  popolare e aperto” +++16:16 - Messina Denaro, una donna: “L’ho frequentato, non sapevo fosse lui” +++15:24 - Le associazioni “Motorlife” e “L’angelo Federico onlus” nei corridoi dell’Ospedale San Marco +++15:03 - Minaccia con coltello la moglie, arrestato +++12:41 - Calcio a 5, vittoria per il Città di Canicattì contro il Pedara +++11:28 - Caso Suv, la Corte dei Conti cita due dirigenti del Comune: “Soldi sperperati” +++10:57 - Sambuca di Sicilia, rubate due moto da cross: indagini in corso +++10:32 - Alla Valle dei Templi tre alberi intitolati a Moncada, Fasulo e Fofò Purtuso +++10:03 - Il Tennis Club Città di Favara al II posto tra le scuole di Sicilia +++
17:54 - Akragas fermata in casa dal Casteldaccia +++16:49 - Castronovo e Farulla (Circolo PD Palma): “Con Bonaccini per il rilancio di un partito  popolare e aperto” +++16:16 - Messina Denaro, una donna: “L’ho frequentato, non sapevo fosse lui” +++15:24 - Le associazioni “Motorlife” e “L’angelo Federico onlus” nei corridoi dell’Ospedale San Marco +++15:03 - Minaccia con coltello la moglie, arrestato +++12:41 - Calcio a 5, vittoria per il Città di Canicattì contro il Pedara +++11:28 - Caso Suv, la Corte dei Conti cita due dirigenti del Comune: “Soldi sperperati” +++10:57 - Sambuca di Sicilia, rubate due moto da cross: indagini in corso +++10:32 - Alla Valle dei Templi tre alberi intitolati a Moncada, Fasulo e Fofò Purtuso +++10:03 - Il Tennis Club Città di Favara al II posto tra le scuole di Sicilia +++