Palermo

Tenta rapina in banca: ladro incastrato dalle telecamere

L'uomo è stato rintracciato e posto ai domiciliari con l'applicazione del braccialetto elettronico.

Pubblicato 2 mesi fa

Lo scorso novembre avrebbe tentato un colpo in banca a Termini Imerese, nel Palermitano, adesso per un pluripregiudicato sono scattati gli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico. Gli agenti hanno eseguito l’ordinanza emessa dal gip di Termini Imerese nei confronti dell’uomo che deve adesso rispondere di tentata rapina. Grazie anche all’analisi delle immagini delle telecamere di videosorveglianza della filiale di Termini Imerese della Bnl gli investigatori della Polizia sono riusciti a ricostruire la dinamica dei fatti. Lo scorso 7 novembre, nel primo pomeriggio, l’uomo avrebbe fatto irruzione nei locali dell’istituto di credito e, dopo aver minacciato i dipendenti, avrebbe intimato loro di consegnare il denaro, strattonando anche uno degli impiegati. La decisa resistenza del personale della banca, però, lo avrebbe convinto a desistere e a fuggire. Gli stessi dipendenti hanno dato immediatamente l’allarme alle forze dell’ordine e l’uomo, non appena individuato, è stato segnalato per tentata rapina alla Procura di Termini Imerese che ha richiesto e ottenuto dal gip la misura cautelare. L’uomo, poco prima di tentare la rapina alla filiale del Bnl, era entrato in un altro istituto bancario termitano con la stessa intenzione. L’uomo è stato rintracciato e posto ai domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *