Agrigento

Il prefetto Cocciufa lascia Agrigento dopo tre anni: “abbiamo le possibilità di cambiare questa terra”

Consuntivo di fine mandato del Prefetto Cocciufa che da lunedì inizierà la sua nuova esperienza a Reggio Emilia.

Pubblicato 3 settimane fa

Sono tanti tre anni intensi. Da un lato sono felice per la nuova esperienza che mi aspetta, dall’altro sono dispiaciuta di lasciare questo posto. Sono arrivata durante la pandemia dove era tutto fermo, e poi piano piano, ho iniziato a fare il mio lavoro, incontrando la gente, guardandola in faccia, e avendo un rapporto stretto con la città”. Cosi il Prefetto Maria Rita Cocciufa nel suo consuntivo di fine mandato che da lunedì inizierà la sua nuova missione a Reggio Emilia. La città dei Templi è stato il primo incarico per la dottoressa Cocciufa dopo una lunga carriera costellata di importanti traguardi e successi professionali.

“Mi porto tanti momenti nel mio bagaglio delle esperienze, primo tra tutti l’organizzazione della Beatificazione del giudice Rosario Livatino, l’organizzazione del Mandorlo in fiore, e poi la tragedia di Ravanusa, momenti duri, ma abbiamo lavorato in sinergia con tutte le istituzioni, i sindaci, per poter garantire un sostegno. Abbiamo gestito i grandi numeri dell’emergenza migranti, i numeri parlano chiaro, e poi Aica, continua il prefetto Cocciufa. Siamo passati dal commissariamento, al fallimento, alla nascita della società pubblica e ai sindaci oggi dico di badare bene a questo servizio perchè i cittadini hanno bisogno dell’acqua tutti i giorni”.

In questi tre anni Maria Rita Cocciufa ha indubbiamente lasciato il segno sul territorio anche con posizioni talvolta scomode e fuori dagli schemi. In prima linea a sostegno delle fasce più deboli è stata protagonista di un dialogo tra le Istituzioni e promotrice di un maggiore coinvolgimento dei cittadini e soprattutto è stata protagonista di tanti incontri con gli studenti.

“Hai giovani ho sempre detto due cose, la prima studiate e conoscete, la seconda di essere padroni del proprio destino. Viviamo in una terra bellissima, contaminata dalla presenza dell’organizzazione mafiosa, ma spetta a Noi cambiare le sorti del nostro destino. Ecco ai miei nipoti dirò che sono stata qui fino al 2023 ma adesso lì sicuro tutto sarà cambiato”, conclude ed è con questo auspicio e augurio che la dottoressa Cocciufa saluta Agrigento.

In bocca al lupo per il suo nuovo incarico dalla Redazione di Grandangolo Agrigento.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *