Agrigento

Musica, fuori il primo singolo “Coetanei” della band agrigentina Sussurri

Il brano racconta la disgregazione dei legami nella società moderna

Pubblicato 1 mese fa

“Mi si è innestata l’idea che tutti i Coetanei non vivono più in questa città… dispersi Coetanei a comprare le case, a fare dei figli, sposandosi poi”. Questa è una strofa del primo singolo “Coetanei” della band agrigentina Sussuri. Il brano, prodotto fra Agrigento e Roma nei mesi di settembre e novembre 2023, racconta la disgregazione dei legami nella società moderna. Una realtà ormai reclusa in una dimensione digitale che spesso amplifica solitudine e alienazione.

“Con questo singolo, intendiamo affrontare il crescente problema della mancanza di connessione e autenticità nelle dinamiche relazionali”, dicono in una nota i componenti della band Andrea Spirio, Francesco Imbrò, Davide Miceli e Giovanni Gandolfo. “Coetanei vuole riflettere sulla nostra generazione, in cui i legami sembrano ormai reggersi quasi esclusivamente sui social e sulle app di messaggistica. Una realtà digitale che si fa particolarmente sentire nei contesti cittadini più piccoli (come quello di Agrigento), dove molti fuorisede si trovano a fronteggiare una distanza geografica che, inevitabilmente, li porta ad allontanarsi dagli altri anche emotivamente. Dalla nostalgia di vacanze passate e di rapporti ormai conclusi, nasce dunque la volontà di Coetanei di costruire un ponte tra noi e gli ascoltatori. Cercando la positività in un unico e chiaro obiettivo: comunicare che, nonostante tutto, non siamo soli.

La band propone testi e sound ispirati al cantautorato e all’indie italiano, con arrangiamenti influenzati dal progressive e la musica classica; il progetto, iniziato nel giugno 2022, ha ricevuto un forte consenso di pubblico, integrandosi a molteplici realtà artistico-culturali del territorio siciliano. Il singolo Coetani è disponibile su Spotify, Amanzon e Apple Music, Youtube.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *